Home / Moda / Velini: the new normal

Velini: the new normal

Alessia Reato e Giulia Calcaterra

“AAA Cercasi esemplare di donna con i capelli ‘marroni’ per esposizione museale, teca disponibile tra quella del Dodo e quella del mammut”. Rari esemplari di donne abitanti della terra di mezzo tra bionde e brune che hanno resistito alle lusinghe dello shatush e che meriterebbero di essere tutelate come i panda. Inizi a quindici anni col le meches perché “danno luce al viso”, a sedici passi ai colpi di sole, a diciassette ti definisci “biondo cenere”, a diciotto sei Paris Hilton e distruggi le foto prova dei tempi in cui eri “marrone”, superata la soglia dei trenta probabilmente anche i tuoi geni getteranno la spugna e non avrai nemmeno più la ricrescita.

Maddalena Corvaglia e Elisabetta Canalis

 

Ed ecco che si delinea la frattura bipolare, il mondo si divide in quelle che sulla maglietta hanno scritto “blondes do it better” e quelle che hanno scritto “puoi fidarti, non sono bionda”. Ciò significa che hai il 50% di possibilità di avere un’amica con il colore di capelli opposto al tuo e di sentirti urlare per strada “Le Veline!” con intonazione da Gabibbo. Le Veline, sempre loro, la bionda e la mora che hanno sostituito le principesse come professione più desiderata tra le bambine (sì, fare la principessa è una professione).
Le Veline fanno parte ormai della tradizione televisiva italiana e del nostro immaginario. Sono passate attraverso varie fasi di evoluzione, prima di arrivare alla forma attuale. Quella di Alessia Reato e Giulia Calcaterra, di Costanza e Federica, di Veridiana, Thais, Melissa…sono quelle cose che ti rimangono addosso, un po’ come Daniel Radcliffe con Harry Potter: non importa quanti corsi di inglese farà, e quanto è stata fidanzata con George Clooney, Elisabetta Canalis rimarrà sempre “la velina mora”. A parte qualche passaggio di fidanzati (vedi Eli e Melissa) ciò che accomuna tutte le vallette di Striscia la notizia è un provino imbarazzante alle spalle e una controparte con i capelli del colore apposto al tuo di fianco.
E allora perché sorprendersi dei velini!?

Effettivamente ero scettica. “Il più bello d’Italia” non ha mai avuto l’allure di “Miss Italia”, e l’Idea che avevo era quella di un tronista della situazione tutto coperto d’olio che si agitava stando attento a non scomporsi il ciuffo. Ma Pierpaolo ed Elia sanno il fatto loro. Biondo e Bruno come da copione, un po’ ingessati a ballare come da copione, poche parole e tanti sorrisi. Per una volta saranno le donne italiane a perdonare i piedi fucilati in virtù di un fisico invidiabile. Ma chi sono i nuovi velini?!
Pierpaolo ed Elia si presentano e raccontano le loro ambizioni. Il primo è moro, ha 23 anni ed è originario di Matera, ma si è trasferito a Roma quattro anni fa per studiare Giurisprudenza e sogna una carriera in ambito giuridico-legale (vedi cosa ti perdi a non frequentare le lezioni all’università!?). Elia invece ha 22 anni, è nato a Vicenza e vive a Milano dove studia Scienze Politiche, sa cos’è lo spread e ambisce a lavorare come giornalista mentre lavora come modello. Entrambi sono single, e visto che nel loro caso il fidanzato calciatore è improbabile, già si è iniziato con le candidature. In proposito hanno dichiarato: “…Al massimo ci fidanzeremo con qualche pallavolista!”.

https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=u0sRHtGghNM

Insomma, ecco spiegato perché è la donna che porta la pasta: il marito era a fare l’audizione per diventare velino.

About Maria Teresa Squillaci

Maria Teresa Squillaci
Caporedattore Moda&Costume. Giornalista. Ho lavorato a La Stampa, Rai News24 e Sky Tg24. Nata a Roma, ho vissuto a Madrid dove lavoravo come ufficio stampa e social media manager. Scrivo di tutto quello che mi capita, dalla politica, alle sfilate, ai bigliettini di auguri, ma la cosa più difficile che ho fatto è stata scrivere questa auto-biografia. Twitter: @MTSquillaci

Check Also

Perché hanno tutti perso la testa per la nuova Rinascente a Roma

“Ci devi assolutamente andare! Sembra di stare da Saks sulla Fifth Avenue” dice al telefono ...