Home / Moda / Chi è Margot Robbie? Vari motivi per odiarla un po’
Margot Robbie

Chi è Margot Robbie? Vari motivi per odiarla un po’

“Non girerò mai scene di sesso, meno che mai di nudo”. Questa era la condizione che Margot Robbie aveva posto al momento del provino per The Wolf of Wall Street. Poche settimane più tardi era a New York, con indosso solo un perizoma, a girare con Di Caprio la scena di sesso più audace del film. Non importa che prima del ciak abbia ingollato tre bicchierini di tequila, per smorzare l’imbarazzo e allentare la tensione. Grazie a quella performance e al “vieni da mammina” Margot è diventata il sogno proibito degli uomini e l’invidia delle donne. Il suo nome è uno dei più cliccati sulla barra di google. Lo è stato sicuramente durante tutta la serata dei Golden Globe, lo scorso 12 gennaio, dove si è presentata con uno scollatissimo abito Gucci color crema scatenando la curiosità di chi non ricordava dove avesse già visto la sua faccia.

Perché questa è stata la domanda che tutti, guardando The Wolf of Wall Street si sono posti: “Ma io questa dove l’ho vista?”. “Era una coniglietta di Playboy!”, “ma no dai ha fatto quel film scemo..come si chiamava..?”. Che poi c’è sempre l’amico che fa l’esperto e riesce a convincerti di averla vista in qualche serie che tu in realtà non hai mai guardato. Perché è impossibile che una così ti sia sfuggita.

Nuda per buona parte del film, tra bile e ammirazione ogni donna pensava tra sé e sé, nell’ordine:
1. Quante ore di palestra mi ci vorrebbero per diventare così?
2. A questo punto scatta la negazione: “ma no dai sarà modificata con il computer..”
3. Ma dove se la sarà fatta la ceretta? Guarda come è liscia…

margot-robbie-feet-wolf-of-wall-street-1124x660Tornate a casa, di corsa a googlare il suo nome in IMMAGINI. A una prima analisi tiri un sospiro di sollievo: “Dai guarda in fondo è bassetta, struccata è insulsa ecc ecc”. Lo sai che menti a te stessa. Cosce, caviglie e capelli sono i punti dove le donne distruggono le altre donne e che un uomo neanche calcola. Puoi essere alta, bella, occhi grandi, capelli lucidi ma basta un filo di cellulite quando accavalli le gambe a trasformarti in uno scorfano. Per farla breve, di fronte a una foto di una ragazza in costume lei commenta: “Ha le caviglie grosse”, lui commenta: “Guarda che culo”. E li si ferma il suo scanner, le caviglie potrebbero essere anche quelle di Dumbo.

Ma nel caso di Margot trovare a cosa attaccarsi è veramente difficile. Bionda, occhi azzurri, zigomi alti e gambe lunghe. È australiana, è cresciuta nella fattoria dei nonni, ama i bei vestiti e predilige Elie Saab.
Se sei una di quelle donne magnanime che nutrono stima per quelle infinitamente più belle ecco subito qualche motivo per odiarla.

1. Lo sapete quanti anni ha? 23. Classe 1990. Ciò vuol dire che mentre tu lottavi ancora con i brufoli e con i libri dell’università, lei contrattava sull’opportunità o meno di andare a letto con Leonardo di Caprio.

2. Va in palestra ma è anche una di quelle sportive, va a cavallo e fa Hockey. Tu quando a scuola giocavano a pallavvolo ti offrivi sempre per fare il tabellone luminoso.

3. Prima di questo film ha recitato nella serie americana Pan Am e nella commedia Questione di tempo. Il che vuol dire che no, non l’avevi mai vista e che si, è la classica timidina che è andata a fare un provino per caso ed è diventata una sexy stella di Hollywood.

Ora Margot è richiestissima, ha da poco finito di girare con Will Smith la commedia romantica Focus e continua a firmare contratti. Per il ruolo di protagonista in Z for Zachariah, adattamento cinematografico del romanzo post-apocalittico di Robert O’Brien prodotto da Tobey Maguire, e per la parte di Jane nel reboot di Tarzan, interpretato da Alexander Skarsgård, e con due icone come Christoph Waltz e Samuel L. Jackson. Non è solo il cinema a interessarsi a lei. Hugh Hefner, fondatore di Playboy dall’occhio lungo nonostante gli 87 anni, ha notato quella bionda bellissima e disinibita e ancor prima di imparare il suo nome si è detto desideroso di poterla vedere sul suo magazine.Insomma gli uomini la amano, le donne la odiano ma non ti preoccupare Margot… tra ragazze la maldicenza è la più grande forma di ammirazione.

About Maria Teresa Squillaci

Maria Teresa Squillaci
Caporedattore Moda&Costume. Giornalista. Ho lavorato a La Stampa, Rai News24 e Sky Tg24. Nata a Roma, ho vissuto a Madrid dove lavoravo come ufficio stampa e social media manager. Scrivo di tutto quello che mi capita, dalla politica, alle sfilate, ai bigliettini di auguri, ma la cosa più difficile che ho fatto è stata scrivere questa auto-biografia. Twitter: @MTSquillaci

Check Also

Star all’altare, l’abito da sposa di Miranda Kerr e le altre

Una creazione, ispirata all’abito da sposa indossato da Grace Kelly nel 1956, con maniche lunghe, una ...