Home / Moda / Primavera-estate: 10 trend per la bella stagione

Primavera-estate: 10 trend per la bella stagione

Bomber-Alcott-Los-Angeles_su_vertical_dynAltro che maledetta Primavera. Tra false partenze e un caldo che sembrava non arrivare mai, quest’anno ne ha fatti più fuori lei di chiunque altro.

Primo giorno di sole:  Spunta dopo settimane di piogge torrenziali. Sei ancora imbacuccata con sciarpe e cappelli, magari hai anche gli stivali di gomma perché non si sa mai..

Secondo giorno di sole: Ci sono 30 gradi e le tue calze nere 50 denari sono assolutamente inadeguate. Basta un pranzo all’aperto per convincerti che ormai la bella stagione è arrivata.

Terzo giorno di sole:  Gambe all’aria, ballerine, hai anche tolto dalla naftalina il tuo spolverino beige. Peccato che fa freddo, diluvia, ti bagni, ti ammali. La primavera ti ha fregato.

La cosa positiva di questa strana condizione climatica è che non è più necessario fare il tanto temuto cambio di stagione. I costumi socializzano con i colbacchi e i trench con le pellicce. Al momento infilare una mano nel mio armadio è a metà strada tra la pesca miracolosa e la bocca della verità.

Tuttavia pare, dico pare, che il caldo sia arrivato, quindi ecco tutto quello che c’è da sapere sui trend della bella stagione. Dalle new entry, come l’abito disegnato e i nuovi pois, ai grandi classici rivisitati, dalla camicia azzurra al reggiseno in vista, sandali flat e texture metal inclusi. A voi la scelta.

1. Trend metallico.Tessuti cangianti e dai toni metallici. Possibilmente verde o gold, l’abito deve essere aderente e a “effetto corazza”, dai volumi quasi minimali.

2. Gonna a ruota. La gonne anni ’50, ampia e lunga fino almeno a sotto il ginocchio. Il loro vero punto di forza? Riescono a snellire la figura, nascondere la pancetta e mimetizzare i chiletti di troppo messi sui fianchi.

3. Bomber. Mandate in pensione il trench! Quest’anno dovrete puntare tutto su un bomber leggero: il mix tra sportivo ed elegante è uno dei trend di stagione. Il basico diventerà deluxe: T-shirt, felpe e jeans si trasformano per accompagnarci nelle serate più chic.

4. Piccoli tocchi etno. Tracolle, collane, sneakers e piccoli complementi d’abbigliamento riccamente impreziositi da medagliette, specchietti, conchiglie, pompon e beeds che mixano allegramente l’immaginario navajo con quello masai, e che collegano idealmente il Perù all’Africa nera.

5. Bocche.  Dall’iconico wrap dress di Hedi Slimane per Saint Laurent, agli ormai classici gioielli di Delfina Delettrez. Dalle felpe supercool di Au Jour le Jour alle leggendarie clutch di Lulu Guinnes. Le labbra rosso fuoco sono protagoniste assolute della moda di questa primavera.

6. Stampe floreali. Gonne, abiti, maglie e short: tutto è concesso se il tessuto ha una stampa floreale. Osate con le stampe dai colori più accesi e vivaci, con accostamenti coraggiosi e iniediti. Fiori colorati, trasparenze velate e lunghezze maxi. Così fa il suo ritorno trionfale lo stlie hippie, ma in chiave raffinata.

7. Radiant Orchid. Questo intrigante mix di fucsia, rosa e viola è la nuova nuanche che Pantone ha designato colore del 2014.Indossare indumenti di colore radiant orchid produce un effetto positivo sul colorito perché, grazie alle sfumature rosa che si riflettono sulla pelle, questo acquisisce un aspetto più salubre.

8. Quanto ai temi decorativi, la partita del trend più cool se la giocano, sostanzialmente, in tre: le righe (onnipresenti, soprattutto in versione macro, tipo sdraio al mare), le ruches (leitmotiv di collezioni come quelle di Gucci, Chloé e Givenchy) e i pois. Maxi o mini, i pois si riconfermano anche per questa stagione. In nuovi colori, più esplosivi e meno retrò.

 9. Palm beach. Dalla testa ai piedi, l’onda tropicale ci travolge con palme e fiori di ibisco. Sui toni di un tramonto, o del mare dipinto di blu. Per chi ama guardare lontano, poi, una menzione al giapponismo di ritorno: kimono e obi a go-go, per le più estrose delle geishe metropolitane.

10. Hello Sunshine. Ocra, senape, color limone o canarino. Su abiti, accessori, scarpe e persino gioielli. Aspettiamo la bella stagione colorandoci di giallo.

 

About Maria Teresa Squillaci

Maria Teresa Squillaci
Caporedattore Moda&Costume. Giornalista. Ho lavorato a La Stampa, Rai News24 e Sky Tg24. Nata a Roma, ho vissuto a Madrid dove lavoravo come ufficio stampa e social media manager. Scrivo di tutto quello che mi capita, dalla politica, alle sfilate, ai bigliettini di auguri, ma la cosa più difficile che ho fatto è stata scrivere questa auto-biografia. Twitter: @MTSquillaci

Check Also

È morto Azzedine Alaïa, chi era lo stilista che snobbava le fashion week

Era sua abitudine presentare le sfilate al di fuori del calendario dell’alta moda, lontano dalla ...