Home / Polinice / Room 322 di Francesco Ridolfi

Room 322 di Francesco Ridolfi

“ La luminosità ariosa di uno spazio etereo, asettico e sospeso, contrasta con la flemma di tali organismi, meno perfetti nella loro umanità imbarazzante e autentica.”

Room-322_1760-e1413259941668

Vogliamo condividere oggi il lavoro di Francesco Ridolfi, un fotografo ritrattista italiano che vive tra l’Italia e il Belgio.  Francesco ha appena completato una nuova serie di foto fine art intitolato Room 322. Il progetto si svolge all’interno di un bagno di una camera d’hotel, interamente ricostruito in studio,nel quale diversi ospiti si alternano, con le loro personalissime storie e le loro emozioni.

Room-322_2929-e1413260086324

“Staticamente presente, la camera d’albergo conserva la sua non-connessione a diversi occupanti, a turno: il suo silenzio accresce la tensione che si percepisce all’interno della stanza. Così, dal fondo di una vasca da bagno, percezioni contrastanti emergono: apparenza e realtà, passato nel presente; autenticità all’interno di finzione.”

Il fotografo è sempre stato interessato alla ritrattistica poiché ama molto lavorare con le persone, ha sempre cercato di esprimere emozioni e raccontare storie attraverso le sue foto.
Nonostante sia principalmente un fotografo commerciale ed editoriale è riuscito a preservare il tempo e le risorse per i suoi lavori personali.

“Mentre l’anno scorso, nel progetto “Chess Portraits”, era stato lo studio e la realizzazione dei vestiti a richiedermi lo sforzo maggiore e la ricerca del minimo dettaglio, quest’anno ho voluto dedicare tutta la mia attenzione alla costruzione di un set. E così ho trascorso alcuni mesi nella ricerca dei materiali più idonei a ricreare la stanza e l’atmosfera che avevo in mente. Un’atmosfera classica, raffinata, ma anche distaccata e per certi versi asettica, per rimandare alla “spersonalizzazione” tipica degli hotel, ma anche per creare un forte contrasto con l’umanità così carnale e umana dei soggetti.”

Room-322_1394-e1413259854228

La stanza da bagno può essere il luogo perfetto per raccontare le storie di persone diverse.

Room-322_1706-e1413259893859

“Al giorno d’oggi, non è così facile ritagliarsi del tempo libero per noi stessi, e il rito del bagno è probabilmente uno dei pochi spazi che restano e ci permettono di pensare e far emergere le nostre emozioni verso la superficie ..”

Per realizzare la sua idea aveva bisogno di costruire l’intero set e porsi il problema dell’illuminazione e dell’inquadratura nello spazio limitato di un vero e proprio bagno.

“Mi ha sempre affascinato per la creazione lo studio dell’intero insieme, progettare tutto fin nei minimi dettagli; si tratta di qualcosa che è strettamente connesso alla mia fotografia. Questo atto di creazione e la massima libertà è così rilevante e soddisfacente per me.”

La sua fotografia è stata sicuramente influenzata dallo stile narrativo, supportato dall’uso scenografico della luce dei grandi fotografi quali Gregory Crewdson e Erwin Olaf, celebri artisti e autori di avvincenti serie fotografiche.

Inoltre con il progetto “Room 322” Ridolfi ha avuto l’opportunità di fare i primi passi nella direzione di un video. Ancora una volta l’artista è riuscito a sfidare sé stesso in questo nuovo tipo di produzione.

“Ho fatto un breve video che è strettamente collegato con il ritratto di uno dei personaggi. L’evoluzione come artista visivo, cercando di spingere i vostri confini sempre un passo avanti, è qualcosa che vorrei suggerire a chiunque. E ‘probabilmente l’unico modo per trovare e sviluppare la vostra visione reale, oltre a mettere voi stessi in una zona di comfort.”

About Rossana Pistoia

Rossana Pistoia
Sono una studentessa di architettura di 24 anni, ho fatto delle mie passioni la mia stessa vita. La voglia di memorizzare momenti si è trasformata in amore per la fotografia, l'entusiasmo con cui ho mosso i primi passi nel mondo della musica mi ha portata ad amare le sue infinite sfaccettature: dal pianoforte alla consolle. La mia passione per gli sport outdoor mi ispira a vivere nuove avventure ogni giorno.

Check Also

WORLD PRESS PHOTO – FOTOGRAFIA DEL MONDO

È strano pensare che una fotografia non colga che una frazione di secondo di ciò che ...