Home / Moda / Abbuffate di Natale: dimmi cosa hai mangiato, ti dirò come espiare

Abbuffate di Natale: dimmi cosa hai mangiato, ti dirò come espiare

Puoi dire no al crostino al salmone. Puoi gentilmente declinare il gambero con la salsa rosa, ma di fronte a tua nonna che ti porge speranzosa il baccalà con le patate che tuo nonno é andato a prendere dal pescivendolo alle 6 di mattina, rifiutare è impossibile. E una volta che rompi le linee, il pandoro con il gelato va giù con un “tanto ormai..”

Nulla é inevitabile tranne la morte, le tasse..e una vagonata di cibo a Natale. C’é chi, anno dopo anno, non fa mai variazioni sul menù, c’é chi invece sperimenta, senza contare l’esterno diatriba fritto sì, fritto no.
Il 24 si va di “magro”. Si fa per dire. Più che altro é un modo soft per aprirti lo stomaco abituato a mesi di zucchine bollite e pollo alla griglia. Il 25 é un tripudio di maiali, cinghiali e tortelli. Il pranzo, la merenda e la cena sono un tutt’uno. Il trascorrere delle ore é testimoniato però dal cambio di tovaglia: alle 17 il panno verde prende il posto del bianco lino e tra una cartata e l’altra continui a sgranocchiare noccioline e torroncini. Perché pensate che i cinema siano tanto affollati la sera di Natale? Due ore con la bocca chiusa assicurate. Il 26 inizi a digerire. A pranzo finisci gli avanzi, con la pizza serale tagli il traguardo.

27 dicembre. Sei sopravvissuto. Anche quest’anno hai avuto la meglio sul panettone gigante. Ti sei tolto i tuoi sfizi e non c’é nulla di più Sano che mangiare con soddisfazioni. Altro che passeggiatina dopo pranzo, per smaltire tutto dovresti andare al polonord di corsa, fare ‘tana’ a Babbo Natale e tornare.


Quello che é certo é che per tutto gennaio avrete una forte motivazione per ogni pedalata di ciclette.
Ecco la dura verità, giusto per avere un’idea:

Sappiate quindi che se volete smaltire un crostino con burro e salmone dovrete fare un’ora di acquagym. Per annientare i danni ponderali causati da una fetta di panettone dovrete fare 40 minuti di kick boxing. Nello specifico, questo è quello che dicono i nutrizionisti:

  • Una fetta di panettone (100g) = 350kcal: 40 minuti di kick boxing che brucia dalle 400 alle 500 calorie.
  • Una fetta di pandoro (100g) = 400kcal: una partita a golf per un’ora che brucia dalle 340 alle 450 calorie.
  • Un cioccolatino = 75kcal: 10 minuti di bicicletta tranquilla che consuma dalle 55 alle 90 calorie.
  • Un cucchiaio (70 gr) di insalata russa = 190kcal: 60 minuti di ping pong che brucia dalle 200 alle 300 calorie.
  • Una porzione (250 gr) di lasagne = 400-600kcal: 60 minuti di aerobica che consuma dalle 400 alle 550 calorie.
  • Una porzione (200 gr) di tacchino ripieno (500-600kcal) = 60 minuti di nuoto che brucia dalle 500-600 calorie
  • Un crostino con burro e salmone = 280kcal: un’ora di acquagym che consuma dalle 220 alle 320 calorie

Ora respirate.. Al prossimo pranzo di Natale mancano 12 mesi

About Maria Teresa Squillaci

Maria Teresa Squillaci
Caporedattore Moda&Costume. Giornalista. Ho lavorato a La Stampa, Rai News24 e Sky Tg24. Nata a Roma, ho vissuto a Madrid dove lavoravo come ufficio stampa e social media manager. Scrivo di tutto quello che mi capita, dalla politica, alle sfilate, ai bigliettini di auguri, ma la cosa più difficile che ho fatto è stata scrivere questa auto-biografia. Twitter: @MTSquillaci

Check Also

È morto Azzedine Alaïa, chi era lo stilista che snobbava le fashion week

Era sua abitudine presentare le sfilate al di fuori del calendario dell’alta moda, lontano dalla ...