Home / Arte / Gaze Out: l’hotel diventa una galleria d’arte

Gaze Out: l’hotel diventa una galleria d’arte

Martedì 1 Marzo dalle 18.30 si inaugura GAZE OUT – Guardate fuori l’ultima esposizione organizzata e curata da Studio Pivot.

Giulia Brena, Eleonora Cerri Pecorella, Eugenia de Petra, Julia Hautojärvi, Chiara Lombardi, Marika Moretti, Valerio Pasquazi, Martina Roncaioli, Davide Spiridione, Alessia Stranieri e Xueying Zhuang sono gli 11 giovani fotografi protagonisti della mostra GAZE OUT- Guardare fuori. Tutti studenti dell’Accademia di Belle Arti RUFA, Rome University of Fine Arts, selezionati dall’altrettanto giovane galleria itinerante e studio di produzione culturale

Studio Pivot è una galleria itinerante, formata da 4 ragazze che di esperienza già ne hanno fatta parecchia: “Abbiamo concepito e dato vita a Studio Pivot nel 2012, da quel momento fino ad oggi abbiamo avuto la possibilità di mantenere fede al nostro scopo: promuovere e sostenere l’arte e la cultura emergenti italiane”.

GAZE OUT ha luogo all’interno di uno spazio che ha aperto le porte all’arte nel febbraio 2014 e iniziato la collaborazione con Studio Pivot nel novembre 2015 e, per questa volta, gli scatti di 11 giovani fotografi: il Relais Rione Ponte. Guesthouse di design che sorge all’interno di uno dei quartieri più antichi e ricchi di storia della Città, e che non rinuncia a voler combinare in un unico colpo d’occhio arredi e dettagli molto vicini alla tradizione del design italiano per un soggiorno unico: mobili artigianali di Bertelè, tessuti e velluti Dedar, lampade Flos firmate da Philip Starck, Marcel Wanders e Patricia Urquiola, stessa designer del pavimento Mutina della sala colazione.

Still life pop, bianco e nero, ritratti, dettagli architettonici, ricordi, colori e forme: tutto ciò che si vede e che è possibile elaborare quando si inizia a guardare fuori. La realtà nella sua pienezza e nelle sue contraddizioni è raccontata attraverso l’obiettivo degli 11 giovani fotografi, dal punto in cui ci si trova quando si è ragazzi. Ragazzi sì, ma all’inizio di un’esplorazione e di una ricerca che dureranno tutta una vita.

 

 

About Maria Teresa Squillaci

Maria Teresa Squillaci
Caporedattore Moda&Costume. Giornalista. Ho lavorato a La Stampa, Rai News24 e Sky Tg24. Nata a Roma, ho vissuto a Madrid dove lavoravo come ufficio stampa e social media manager. Scrivo di tutto quello che mi capita, dalla politica, alle sfilate, ai bigliettini di auguri, ma la cosa più difficile che ho fatto è stata scrivere questa auto-biografia. Twitter: @MTSquillaci

Check Also

Star all’altare, l’abito da sposa di Miranda Kerr e le altre

Una creazione, ispirata all’abito da sposa indossato da Grace Kelly nel 1956, con maniche lunghe, una ...