Home / Moda / Perché tutti parlano della sfilata di H&M a Parigi

Perché tutti parlano della sfilata di H&M a Parigi

Dopo la settimana della moda di New York, Londra e Milano, è a Parigi che si chiudono le sfilate. In passerella ci sono i più grandi, le location sono le più spettacolari. Dior ha allestito maxi specchi deformanti alla Dalì all’ingresso della Cour Carré del Louvre, Olivier Rousteing per Balmain ha voluto un’orchestra per la colonna sonora dal vivo, eppure ad attirare di più l’attenzione sono state le chiome di Kendall Jenner e Gigi Hadid e la sfilata di H&M.

Gigi Hadid e Kendall Jenner

Qualche giorno fa “Kendall e Gigi” diventa improvvisamente trending topic su twitter. Niente scambi di fidanzati o liti tra gatte, a scatenare i cinguettii è stata la nuova tinta delle due modelle: per la sfilata di Balmain Gigi Hadid è diventata mora e Kendall Jenner si è fatta bionda. A vedere i loro selfie, di primo impatto si tende a confondere l’una con l’altra: nel mondo social si chiama “faceswap” ed è diventato virare. Internet impazzisce, i siti pubblicano titoli con il punto esclamativo. Eppure credevamo che i cambi di acconciature avessero smesso di suscitare interesse dopo che Britney Spears si era rasata i capelli negli Anni 90’. Comunque tranquilli, a quanto pare sono parrucche.

Gigi e Kendall da Balmain

Sicuramente c’è più da parlare della sfilata di H&M per l’Autunno Inverno 2016/2017. All’ombra della Tour Eiffel, nel tempio della moda per eccellenza, il colosso del low cost sfida ogni tabù, ogni convenzione e ogni regola sedimentata nei decenni. Diceva Coco Chanel: “Non si è mai troppo ricche o troppo magre”. H&M convoca nel team anche la modella plus-size Ashley Graham, prima modella per taglie forti scelta come cover girl della Swimsuit Issue nella storia di Sports Illustrated.

Ashley Graham da H&M
Ashley Graham da H&M

Il caso di Sofia Mechetner, la modella israeliana scelta come nuovo volto di Dior a soli 14 anni aveva riaperto il dibattito sull’età giusta per sfilare. Johnny Depp e Vanessa Paradis sono stati criticati per aver permesso alla figlia Lily Rose di salire in passerella a soli 16 anni. Da H&M Anna Cleveland ha sfilato insieme a sua madre, Pat Cleveland. Sguardo fiero, posa perfetta, 65 anni, ancora e sempre “catwalk queen”. Anche un’altra leggenda della moda, la modella americana Amber Valletta, 42anni, ha calcato il palco insieme alle colleghe più giovani Freja Beha Erichsen, Anja Rubik e Natasha Poly.

Pat Cleveland H&M
Pat Cleveland H&M

Ma la vera battaglia che il marchio svedese ha portato avanti a Parigi è quella del gender, inteso non come negazione della sessualità di uomini e donne, quanto più come desiderio di rendere ciascuno libero di poterla vivere senza stereotipi. Per questo ha scelto anche Hari Nef e Andrej Pejic, icone del movimento transgender. Il messaggio è arrivato forte e chiaro: la bellezza non ha età, non ha taglia e non ha confini.

Andreja Pejic da H&M
Andreja Pejic da H&M

About Maria Teresa Squillaci

Maria Teresa Squillaci
Caporedattore Moda&Costume. Giornalista. Ho lavorato a La Stampa, Rai News24 e Sky Tg24. Nata a Roma, ho vissuto a Madrid dove lavoravo come ufficio stampa e social media manager. Scrivo di tutto quello che mi capita, dalla politica, alle sfilate, ai bigliettini di auguri, ma la cosa più difficile che ho fatto è stata scrivere questa auto-biografia. Twitter: @MTSquillaci

Check Also

“Cignoni” e “Scarabattole”, ABC della moda fascista

Lo chignon era il “cignone”, la pelliccia il capo indispensabile, i grandi magazzini un luogo ...