Home / Moda / Le tendenze primavera estate 2016

Le tendenze primavera estate 2016

È arrivato quel periodo dell’anno in cui quando hai la giacca a vento ci sono 25 gradi e quando sfoggi il rennino piove. Oggi le previsioni del tempo davano sole a Pasqua, segno inconfutabile che il cambiamento climatico è in atto e che nella vita non ci sono più certezze. Ci troviamo nella situazione in cui gli stessi che al primo weekend primaverile sono corsi a mangiare gli spaghetti allo scoglio, due giorni dopo partono per la settimana bianca. Ottima soluzione in realtà, che permette di evitare le vacanze pasquali al mare. Il tradizionale primo banco di prova della nostra forma fisica quest’anno arriva troppo presto.

Non abbiamo finito il ciclo di sedute del laser, non abbiamo completato il programma in palestra ne’ la famosa dieta che abbiamo iniziato il giorno dopo il famoso spaghetto allo scoglio, non sappiamo cosa indossare. I cappotti convivono con le ballerine senza calze, gli spolverini con il colorito ancora troppo pallido. Quindi nel caso vi trovaste in partenza o nell’ipotesi in cui vi troviate costrette a buttarvi dentro Zara a rifarvi il look perché tutti vi guardano come se foste una emo perché avete inavvertitamente indossato le calze nere in un giorno di sole, ecco la guida su cosa comprare.

Le tendenze primavera estate 2016 più adatte a questo periodo:

Le righe: verticali, orizzontali, oblique o a zig-zag, le righe hanno contrassegnato le passerelle delle collezioni primavera estate 2016. Da ricordare: 1. il bianco e blu fa tanto chic ma tanto marinaretto quindi date un’occhiata al meteo prima di uscire di casa. 2. Le strisce orizzontali allargano.

Righe

Il rosso e il verde militare: sono i colori di stagione che meglio si portano in questo periodo. Tirate fuori sahariane e giacche da esploratore. Si anche al rosa confetto e all’azzurro. Per ora evitate il giallo, la vostra carnagione non è ancora pronta.

Fiori: Non più fiori stampati ma fiori che prendono vita, sono applicati sui pantaloni e su camicette trasparenti, hanno un volume. Perfetti per il pranzo di pasquetta nel caso in cui le previsioni avessero davvero ragione

fiori

Animalier: mini abiti, bluse, scarpe, va bene su tutto, basta sdrammatizzarlo.

Il giubotto: Di pelle da motociclista oppure college, si trova ormai anche nei negozi low cost, meglio se personalizzato con qualche dettaglio. Pefetto su abitini a sottoveste.

Schermata 2016-03-18 alle 19.33.22

Oro, Argento e Bronzo: l’importante è che sia effetto metallizzato. La tonalità argento letteralmente spopola per la prossima primavera. Il medagliere della moda schiera sul podio tessuti lamé, pellami perlescenti, cascate di glitter e riflessi olografici che riverberano sia i colori dei metalli sia soft palette nei toni del rosa.

argento

Nature patchwork: Stampa patchwork rivisitata in chiave naturale, i pattern sono diversi e si accostano l’uno con l’altro su abiti estivi.

patchwork

Jeans: Anni ’70 o a vita alta, in denim chiaro oppure scuri, fortunatamente non passano mai di moda. Porto sicuro per ogni situazione e potremo anche dire di essere di tendenza!

About Maria Teresa Squillaci

Caporedattore Moda&Costume. Giornalista. Ho lavorato a La Stampa, Rai News24 e Sky Tg24. Nata a Roma, ho vissuto a Madrid dove lavoravo come ufficio stampa e social media manager. Scrivo di tutto quello che mi capita, dalla politica, alle sfilate, ai bigliettini di auguri, ma la cosa più difficile che ho fatto è stata scrivere questa auto-biografia. Twitter: @MTSquillaci

Check Also

Intervista a Alessio Pozzi, chi è il top model del momento

È stato scoperto per caso da un talent scout in un centro commerciale, ora è ...