Home / Moda / Le 10 fashion blogger più influenti che non conosci
kristina-bazan

Le 10 fashion blogger più influenti che non conosci

Il mondo è piccolo, piccolissimo. Esci con qualcuno che non è il tuo fidanzato o la tua fidanzata e incontri una sua lontana cugina. “Ma dai non glielo dirà!”. Glielo dice sempre. Sparli di qualcuno e dietro di te c’è il suo migliore amico, vieni invitato da una parte e il giorno dopo hai 18 nuove richieste di amicizia, non vieni invitato e la tua vita sociale è finita. In un mondo in cui 3,5 milioni utenti hanno espresso il loro apprezzamento alla foto throwback di Justin Bieber e Selena Gomez insieme su Instagram, coronando lo scatto come quello con più like di sempre, rischiamo a volte di perdere il senso delle cose.

La tua compagna di classe, assolutamente normo-tipo, normo-alta e normo-carina, è diventata la star dei social network, posta solo selfie ammiccanti, ha occhi enormi e gambe lunghissime. Ormai anche un bambino sa che basta guardare i contorni di braccia e cosce per capire se sulla foto è intervenuto il ritocco e non è più un segreto per nessuno che con 20 euro ti compri “K” follower. Ma ci sono numeri e numeri.

Fino ai 500/1000  seguaci sei una persona normale, che dei social fa uso personale, magari fai delle belle foto e sei particolarmente carino/carina. Le migliaia si comprano facilmente, andando a pescare in ampi bacini di russi, asiatici o utenti di chissà quale parte del mondo che sicuramente non sono amici della tua compagna di classe di cui sopra. Molte fashion blogger nostrane invidiate, venerate e ossessivamente seguite arrivano al milione di follower. Sono sempre in giro per il mondo, ricevono gratis i più bei vestiti e sono invitate ai party più in. Pensiamo siano sul tetto del mondo ma in realtà c’è molto di più.

Ma chi sono i veri re e soprattutto regine dei social? Sicuramente non è solo questione di numeri. Leggete questa classifica e scoprirete che dei 10 fashion blogger più influenti del 2016 probabilmente non avete mai sentito parlare.. tranne che della numero uno.

 

  1. Chiara Ferragni – The Blonde Salad. Italia. Può piacere o non piacere, stare simpatica o antipatica, si può dire che abbia avuto gli agganci giusti ma anche se non te ne frega niente che Theblondesaladgoesto non so dove, una cosa è innegabile: è stata tra le prime, in tanti hanno provato a copiarla ma nessuno ci è riuscito. Chapeau. Follower: 5,9 milioni
  2. Aimee Song – Song of style. Americana di origini asiatiche. Interior designer di Los Angeles, i suoi video raccolgono gradimenti a 5 zeri. Follower: 3,5 milioni
  3. Kristina Bazan – Kayture. Svizzera. Follower: 2,3 milioni. È una modella e blogger svizzera che ora vive a Los Angeles. Nel 2011 ha iniziato l’attività di imprenditrice di se stessa.

 

  1. Julia Engel – Gal Meets Glam. Usa. Laureata presso la Heberhardt School of Business, una carriera da digital marketing ed un blog che ora è il suo lavoro a tempo pieno.
  2. Wendy Nguyen – Wendy’s Lookbook. Usa. ha un canale Youtube con oltre 600 mila iscritti. Dà consigli attraverso il sito «Lookbook of Wendy». Ex impiegata in banca, ha sempre amato la moda ed è stata convinta a dedicarsi al mondo fashion dagli amici.
  3. Julie Sariñana – Sincerely Jules. Messico. Ha aperto il blog nel 2009. Adesso, promuove una sua linea di t-shirt con frasi e citazioni.
  4. Blair Eadie – Atlantic-Pacific. Newyorkese chic. Difficile trovare una foto su Instagram in cui la bionda non abbia gli occhiali da sole.
  5. Chriselle Lim – The Chriselle Factor. Corea. Chriselle Lim è una wardrobe stylist. Dà suggerimenti su come vestirsi in video e ha lavorato con brand come Banana Republic.
  6. Gala Gonzalez – Amlul By Gala Gonzalez. Spagna. Modella, blogger e dj. Vive a Londra e ha una sua linea di vestiti.
  7. Nicole Warne – Gary Pepper Girl. Australia. Classe 1990. È super paparazzata.

Il mondo è grande, grandissimo.

 

 

About Maria Teresa Squillaci

Maria Teresa Squillaci
Caporedattore Moda&Costume. Giornalista. Ho lavorato a La Stampa, Rai News24 e Sky Tg24. Nata a Roma, ho vissuto a Madrid dove lavoravo come ufficio stampa e social media manager. Scrivo di tutto quello che mi capita, dalla politica, alle sfilate, ai bigliettini di auguri, ma la cosa più difficile che ho fatto è stata scrivere questa auto-biografia. Twitter: @MTSquillaci

Check Also

Perché si parla di Rihanna ingrassata

Per gli haters sei sempre “troppo”. Troppo magra, troppo grassa, troppo femminile, troppo mascolina, troppo ...