Home / Cinema / The Witch di Robert Eggers
the witch

The Witch di Robert Eggers

Dopo una disputa religiosa con il resto del villaggio, un uomo trasferisce la sua famiglia nei boschi del New England, dove sarà costretto a combattere per la sopravvivenza in un ambiente naturale ostile, e alla mercè di forze soprannaturali ancora più minacciose.

Questa la premessa di The Witch un film horror che uscirà in Italia nelle prossime settimane e che dovrebbe essere in cima alla lista delle priorità cinematografiche di chiunque sia appassionato del genere, ma non solo.
Il punto di forza del film sta infatti nella maniera in cui le relazioni tra i personaggi formano non solo la premessa per i momenti più canonicamente orrorifici, che vengono dosati con estrema parsimonia, ma in un certo senso costituiscono le fondamenta del motivo per cui la pellicola risulta così sinistra e atmosferica. Rimuovendo completamente gli elementi soprannaturali da The Witch, quello che avremmo sarebbe comunque un film terrificante, anzi, in un certo senso la presenza di questi elementi rappresenta una scappatoia morale per il comportamento dei personaggi, marginalizzando il peso delle loro azioni.

Con questo non voglio dire che in effetti avrei apprezzato un approccio più naturalistico all’ambientazione e alla storia: il retrogusto magico e folkloristico di The Witch è importante almeno quanto il suo impianto drammatico nell’economia del film, ed è proprio la sottigliezza con cui questo lato va ad infiltrarsi nel tessuto della pellicola che ne sancisce il successo.

Stiamo parlando di un film che non esito a definire imperdibile, un gioiello che meriterebbe un pubblico ben più ampio di quello che realisticamente otterrà.

About Lorenzo Peri

Lorenzo Peri
Studio informatica e sono un vorace -bulimico direbbero alcuni, e avrebbero ragione- consumatore di cultura pop in forme varie ed eventuali. Tutto mi interessa e niente mi conquista, non so proprio cosa farò da grande.

Check Also

album

L’album, una specie in via d’estinzione?

Una delle differenze più ovvie tra gli appassionati di musica casual e i nerd più ...