Home / Arte / Lapidarium- l’arte dei vinti

Lapidarium- l’arte dei vinti

Una mandria di cavalli in bronzo,ferro,legno, marmo e travertino che cavalcano dall’arco di Costantino ai Mercati di Traiano passando per il Colosseo: si chiama Lapidarium. Waiting for the barbarians” la mostra dell’artista messicano Gustavo Aceves che si può ammirare lungo il cuore dell’area archeologica romana dal 15 settembre grazie alla collaborazione tra l’Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e l’Ambasciata del Messico.

lapidarium-1

40 sculture di dimensioni differenti raffiguranti cavalli scevri di parte del proprio corpo e privi delle proprie gambe, sostituite da simboliche strutture di barche appartenenti a differenti epoche e stili;

Le privazioni e l’immobilismo delle opere rappresentano il pensiero che l’artista portare all’attenzione del proprio pubblico: le sorti dei migranti, abbandonati e sofferenti come le state equestri piene di cicatrici e ferite che pervadono il loro corpo, immobili nel loro destino intrecciato indissolubilmente con quello delle navi a cui affidano il proprio futuro. Si tratta di opere in onore dei vinti: a differenza delle maestose state equestri che elogiano le grandi gesta e le vittorie più famose della storia, queste opere rappresentano ognuna una specifica diaspora e il dramma connesso ponendo in correlazione i barbari di un tempo, invasori di terre e saccheggiatori di fortune, e i migranti di ora, accolti anch’essi come “invasori”, usurpatori di costumi e tradizioni indigene.

statua-equestre-marco-aurelio1lapidarium-2

Un tema tra i più dibattuti e rappresentati oggi nel mondo artistico così come al di fuori di esso,  che l’artista ha deciso di far proprio dopo aver visto con i propri occhi le violenze e le condizioni di vita dei popoli africani.

La mostra fa parte di un percorso espositivo inaugurato nel 2014 a Pietrasanta e proseguito con la collocazione delle statue equestri sotto la porta di Brandeburgo a Berlino nel 2015.

Dopo la tappa romana, che terminerà il 7 gennaio, Lapidarium “sbarcherà” a Istanbul e Parigi per tornare in Italia a Venezia nel 2017 prima della conclusione del ciclo espositivo a Mexico City nel 2018.

lapidarium-4

About Giangiorgio Macdonald

Check Also

Roma nun fa la stupida Vol.1 – Mostra realtà culturali romane a rischio

Zalib & I Ragazzi di Via della Gatta organizzano per il 7 dicembre negli spazi ...