Home / Cinema / Love and Friendship di Whit Stillman
love and friendship
_61A8898.jpg

Love and Friendship di Whit Stillman

Accoppiare registi e scrittori è un esercizio piuttosto divertente in cui qualsiasi cinefilo si cimenta di tanto in tanto. Quale cineasta potrebbe mettere su pellicola I Buddenbrook? Che romanziere sarebbe in grado di fare da sceneggiatore a Martin Scorsese? È un passatempo con cui si possono escogitare combinazioni più o meno fantasiose e più o meno efficaci, e di tanto in tanto qualcuna di queste coppie finisce con l’incontrarsi davvero.

L’abbinamento tra le lingue affilate di Whit Stillman e Jane Austen sembra così naturale da sembrare inevitabile, e Love and Friendship, il recente film del regista americano basato su un romanzo giovanile di zia Jane, ci permette di vedere realizzata questa fantasia.

Il fuoco del film risiede nelle mefistofeliche macchinazioni di Lady Susan Vernon, la vedova, interpretata da Kate Beckinsale, che non perde tempo nell’attivarsi per garantire una posizione in società a se stessa e a sua figlia all’indomani della morte dell’amato marito. Il fuoco di fila di conversazioni ambigue, insinuazioni velenose e ipocrisie glassate è serratissimo, ed è esattamente quello che ci attenderemmo dal film viste le premesse.

La prevedibilità di Love and Friendship è un po’ il suo punto debole più evidente, nel senso che la pellicola si distanzia veramente poco dall’idea che mi ero fatto due secondi dopo aver saputo per la prima volta che Stillman stava girando un film basato su Jane Austen, ma la maestria e la naturalezza con cui l’ambientazione viene resa e la trama intessuta sono dei costanti promemoria del fatto che certe cose vanno semplicemente bene insieme.

A questo punto la speranza è che Stillman aumenti il ritmo della sua produzione perché aspettare altri quattro anni (se va bene) per il prossimo film, sarebbe una tortura a cui farei volentieri a meno di sottopormi.

About Lorenzo Peri

Lorenzo Peri
Studio informatica e sono un vorace -bulimico direbbero alcuni, e avrebbero ragione- consumatore di cultura pop in forme varie ed eventuali. Tutto mi interessa e niente mi conquista, non so proprio cosa farò da grande.

Check Also

album

L’album, una specie in via d’estinzione?

Una delle differenze più ovvie tra gli appassionati di musica casual e i nerd più ...