Home / Arte / NATURA IN SCENA – COSTANZA ALVAREZ DE CASTRO E LA BELLA ARTE GIOVANE

NATURA IN SCENA – COSTANZA ALVAREZ DE CASTRO E LA BELLA ARTE GIOVANE

 

img-20161102-wa0006

Quant’è bella giovinezza.

La giovinezza della creatività, del talento, dell’originalità coniugata con la classicità, la tradizione e la buona educazione. La giovinezza dell’eleganza nell’arte.

Chi vuol esser lieto, sia.

Semplicemente, passando da Via del Boschetto 121, presso makemake – spazio e arte, fino al 17 novembre.

Vi troverete tutta la giovinezza della “Natura in Scena” dipinta da Costanza Alvarez de Castro e curata in ogni dettaglio da Giovanni Argan.

Tanta luce in sala e potenti contrasti chiaroscurali sulle tele, di evidente ispirazione caravaggesca. Un tripudio di natura che, a dispetto del nome del tradizionale genere, è tutt’altro che morta. Colori vivi, caldi, coinvolgenti. Vigorosi ma educati, mai eccessivi e violenti. Veri, realistici, naturali.

La natura va in scena e i suoi personaggi sono frutti, animali, persone. Attori che si impongono, si presentano fieri, si stagliano su sfondi che, eliminando ogni spazialità, permettono allo spettatore di intavolare dialoghi personalissimi e unici, tutti diversi e intimi. Artisticamente, ciò permette all’artista di concentrarsi esclusivamente sulla singolarità delle forme, secondo la lezione del classicismo italiano e fiammingo, entrambi fondamentali nella formazione di Costanza.

Un’attenzione tutta particolare la meritano i ritratti, così intimi, spontanei, delicati. Non le forme qui contano o, meglio, non solo le forme: è tanta l’atmosfera, il carattere, la personalità dei soggetti rappresentati ad emergere, la loro identità prorompente proprio perché rappresentati al di fuori di qualsiasi contestualizzazione spazio-temporale. Un’intuizione allo stesso tempo originale e classica, con velati richiami a maestri diversi come possono esserlo Vermeer e Morandi.  Ritratti di una semplicità e di una spontaneità sorprendenti, espressione artistica del pensiero di Costanza Alvarez de Castro, sintetizzato in un’intervista “sento che a volte vi è un’ossessione nel cercare di trovare qualcosa di “nuovo”, di “diverso” ma sento che così si sta distruggendo la bellezza e l’importanza della pittura.[…] Raffiguro soggetti essenzialmente realistici, senza cercare un iperrealismo fotografico, dipingo, a mano libera, guardo e rappresento quello che vedo lasciando trasparire la mia personale interpretazione dell’oggetto. Allo stesso tempo per inserirmi in un contesto “contemporaneo” lavoro sulle dimensioni, sulla composizione e cerco di dare una mia personale forma di contemporaneità ai miei soggetti piuttosto classici”. Novità ed eclettismo, bellezza e tradizione, per un risultato incredibilmente attraente e coinvolgente per l’osservatore.

Trittico con cinque limoni - 2016

Luci, ombre, chiaroscuri, sipari, attori, personaggi, trame e dialoghi: c’è tutto quello che serve affinché la bellezza della natura possa impadronirsi della scena.

Già nel giorno dell’inaugurazione, tutto profuma della freschezza di quei limoni che si possono ammirare alle pareti e tutto trasmette l’entusiasmo gioioso di un progetto artistico vivace, colto e giovane. Giovane come l’artista, come l’occhio sensibile e intelligente di Argan, come la location nel cuore di un quartiere storico di Roma come Monti, che rispetta la storia e la tradizione ma si rinnova  e ringiovanisce continuamente.

Insomma, nel caso non l’abbiate ancora capito, una mostra che è un elisir di giovinezza. Non fatevelo ripetere un’altra volta!

 

About martina coppola

Nella vita mi occupo di altro, perciò guardo all'Arte con la fiducia di chi spera che il mondo sarà salvato dalla Bellezza.

Check Also

Relais Rione Ponte ospita ATLAS, Ego Imago Mundi, una personale di Luca Di Luzio

Il 30 novembre inaugura un nuovo ciclo espositivo all’interno del Relais Rione Ponte, guesthouse di ...

USA E CUBA – Novanta miglia lunghe cinquant’anni

Questa non è ne' la fine ne' l'inizio di qualcosa di differente è un grandissimo passo in avanti però per tutta l'umanità. Un'umanità che, nonostante tutto, alle volte non riesce a superare novanta miglia pur spendendo una sonda su Marte. Novanta miglia che per decenni hanno reso lontani Washington e L'Avana più di Marte.

startup weekend Roma 2018

Startup Weekend Roma si svolgerà il 26-27-28 Ottobre presso TAG – Poste Italiane

Startup Weekend è un movimento globale di imprenditori attivi e responsabili che vogliono imparare le ...