Home / Musica / Jimmy Napes, il maestro autore di Smith e Disclousure

Jimmy Napes, il maestro autore di Smith e Disclousure

Dietro i grandi successi dell’ultimo triennio Made in Uk si nasconde il talento privato di Jimmy Napes. Ai più questo nome non dirà molto, ma il produttorer e autore inglese è stato recentemente premiato per  “Writing’s on the Wall” con  Sam Smith ai Golden Globe Award per l’ Academy Award for Best Original Song. Le sue tracce sono sparse in ogni successo britannico prodotto dal 2013 in poi e la sua fama è arrivata negli Stati Uniti d’America dove sono in  molti a richederlo come co-produttore.

Jimmy Napes è un ragazzo del nord di Londra, che è cresciuto negli ultimi anni del garage britannico, il quale si è formato attraverso la musica classica su impulso dei suoi genitori ( padre batterista, madre pianista). Tutto’ora idolatrizza artisti come Carole King e Burt Bacharach, i quali hanno costruito un impero scrivendo hit per gli altri e per loro, e nella sua ricerca di emulare loro ha trascorso la sua prima età artistica.

 

Vi chiederete quale sia la sua genesi e il  motivo per il quale vi si presenta questo produttore dal viso pulito come il più prolifico e talentuoso prodotto di Gran Bretagna. Ebbene, il motivo risiede nella sua capacità di aver scritto i più bei brani britannici degli ultimi anni. La sua storia di successo, come tante altre, è iniziata un po’ per caso.  Anni addietro, per primo, riconobbe il talento dell’allora diciannovenne Sam Smith, non un professionista all’epoca. I due dopo l’introduzione di un comune amico, videro Smith scendere nello studio dell’appena conosciuto Napes per scrivere immediatamente insieme la canzone “Lay Me Down”. Il successo del singolo fu immediato tanto da far iniziare tra gli addetti ai lavori la caccia all’autore. Fu così che il management dei Disclosure lo assunse come autore dei loro brani, e così assieme ai fratelli Lawrence, i quattro si sono seduti insieme per scrivere una canzone che è diventata la iù importante hit degli anni dieci ossia “Latch”. Quello successivo è stato un trionfo accecante di tre numeri britannici scritti da Napes-Naughty Boy e Sam Smith, “La La La”, “Stay With Me” di Smith e “Rather Be” di Clean Bandit Crediti di produzione sugli album di debutto di Smith e Disclosure. Successivamente è arrivato il successo con Nile Rodgers e Mary J Blige.

L’elemento di rottura e di passaggio, non solo per gli artisti sopracitati, ma per tutta la musica mondiale è stata la realizzazione di Latch. Infatti, quando i quattro si riunirono per scrivere “Latch”, Napes, Smith e i fratelli Lawrence erano tutti affamati e volenterosi di non perdere un’occasione. Jimmy Napes ha dichiarato che quando scrissero Latch all’epoca “Sam (Smith) spillava pinte di birra, io suonavo ai balli dei matrimoni, e i ragazzi del Disclosure non avevano un cesso dove pisciare”. Smith aveva le corde vocali, e i Lawrences misero quel bacio di beat e magia sul pop della loro gioventù inflessibile da garage, ma fu Napes a inserire e coniugare i giusti ingredienti della hit degli anni dieci.

Da poco più di due anni è uscito il suo The Making of Me , un  EP speciale per chi vuol oltrepassare la cornice da hit di alcuni suoi successi. Un disco personale anche se coscritto con altri che è preludio per la musica britannica, e non solo, dei prossimi dieci anni.

About Antonio Maria Napoli

Antonio Maria Napoli
Calcio, geopolitica ed economia. Qualche pillola di musica elettronica. Il mio concetto di perfezione è un libro di Paul Krugman o un romanzo di Dumas, con in sottofondo un remix di Frankie Knuckles o i Pink Floyd. Allo spritz preferisco il Nikka

Check Also

Serie C Logo - Polinice

Ritorna la Serie C

Un ritorno al passato, la Lega Pro tornerà a chiamarsi Serie C, come ai vecchi ...