Home / Polinice / Gabriele Dorme Poco //Live after party Resilience

Gabriele Dorme Poco //Live after party Resilience

Gabriele Dorme Poco è il nome d’arte di Gabriele D’Angelo, cantautore nato a Roma con origini scozzesi, tedesche e del sud d’Italia. Gabriele inizia a studiare canto a 16 anni con l’insegnante Micaela Grandi, entrando nel coro spiritual/ gospel da lei diretto e con il quale affronta le prime esperienze live. Successivamente si perfeziona al Saint Louis Col- lege of Music di Roma, dove studia canto e repertorio jazz con Elisabetta Antonini, teoria e pianoforte con Pierpaolo Principato e Franco Canfora, ed entra nel coro gospel della scuola diretto dalla jazzista Susanna Stivali.
Dopo diverse esperienze come corista sia per progetti musicali (accompagna Mario Biondi all’Auditorium Parco della Musica di Roma con il Phonema Gospel Choir) che per altri lavori in studio di registrazione (doppiaggio cantato per la serie tv Back at the Barnyard), collabora alla serie d’animazione prodotta da RaiFiction Farhat – Il principe del deserto, occupandosi del sound design dell’intera serie. Sempre come sound designer lavora per Secchi, cortome- traggio in stop motion diretto da Edoardo Natoli, selezionato e proiettato alla Mostra del cinema di Venezia durante le Giornate degli Autori.
Nel 2003 fonda insieme ad altre sei voci il settetto a cappella Anonima Armonisti, formazione con la quale gira l’Italia per oltre 10 anni, producendo 3 dischi e vincendo il Solevoci Festival del 2014. Nel 2008 prende parte alla nascita dei Quinta Giusta, finalisti del premio Pigro 2011. I primi passi da solista li muove nel 2012 e l’anno successivo è tra i finalisti di Musicultura con il brano “Inchiostro Simpatico”.
A fine novembre 2015 è uscito il suo primo EP dal titolo Dispari erano i giorni, di spari le notti. L’EP è bilingue e contiene 6 tracce. Tutti i brani hanno una forte matrice cantautorale italiana indie pop ed evidenti influenze folk e soul. Il primo singolo è la ballata sognante Nightswimming, brano accompagnato da un video girato sul lago di Bolsena da Daniele Napolitano (ilovecut.com). La sesta traccia che chiude l’EP è una cover a cappella del famoso successo di Brian Eno By This River, brano per il quale è stato diretto un videoclip dal regista – due volte vincitore del Globo d’oro – Stefano Chiodini.

Giovedì 2 novembre dalle 22:00 a 1:00

presso Contestaccio Via di Monte Testaccio n. 65b – Roma

About Giangiorgio Macdonald

Check Also

Corti da legare: l’inedito progetto che unisce due mondi complementari: il teatro e la psicologia

Il 16 novembre si darà inizio al progetto “Corti da legare” al Nuovo Teatro Orione ...