Home / Spettacolo / Musica / La sfida del Kontakt
Kontakt Roma

La sfida del Kontakt

Prendete Roma e il suo movimento legato alla musica elettronica e troverete tante piccole gemme. Gemme nate dalle rovine di una città che almeno otto anni fa, grazie all’evento di blog come Romafa*******, ha deciso al posto della creatività e condivisione un proibizionismo moralista per far spazio ai grandi centri commerciali. Eppure, soprattutto i più grandi, si ricorderanno che questa è stata la città di Dissonanze. La città dove sono nate le più belle feste al mondo e dove tutt’ora esistono festival di alto livello.

Nel vuoto più o meno generale, con un’assopita generazione che al travertino ha preferito il ferro berlinese, qualche anno addietro è nato Kontakt. Un format diverso da quelli presenti nella partita tra i club romani. Un format che è una grande festa.

Conosco uno dei tre ideatori e fondatori del Kontakt da oltre quindici anni. Con lui è sempre stato chiaro un concetto: che a far da padrone a qualsiasi nostro evento è lo spirito di amicizia e condivisione. Per un duplice motivo: mantenere la propria credibilità e non dover rincorrere le mode. 

Dal Lanificio al Warehouse passando per l’Ex-Dogana, ai parties on the Beach fino a quelli sulla neve questo è stato Kontakt nell’ultimo biennio. L’ultima volta in via Tagliamento n^9, un luogo tanto decadente quanto leggendario, ha tremato un interno palazzo, come non accadeva da anni. Ero presente e sono stato felice di aver visto un mood festoso e genuino.

Le consolle che prevedono sempre l’intervento del padrone di casa Riccardo Morra, aspirano a creare una nuova generazione di dj’s romani. Personalmente, più volte ho criticato la scelta di dar spazio a ragazzi e ragazze troppo avvezzi ai social e all’immagina, ma in quel tentativo si ritrova la bellezza di un gruppo di persone. Persone che utilizzando una festa provano a riportare la musica al centro della passione e del senso per cui si esce tardi la notte. 

Un modo per non inseguire nessuno e da Roma lanciare la propria sfida.

Stasera vi aspettano Riccardo Morra, Alessandro Segamonti e Giuliano Lombardozzi con al seguito Dumfound e altri. Al Lanificio, come accadeva già dieci anni fa. Quando forse erano (eravamo) troppo piccoli per lanciare la sfida. Ma, la traiettoria era ben presente.

About Antonio Maria Napoli

Calcio, geopolitica ed economia. Qualche pillola di musica elettronica. Il mio concetto di perfezione è un libro di Paul Krugman o un romanzo di Dumas, con in sottofondo un remix di Frankie Knuckles o i Pink Floyd. Allo spritz preferisco il Nikka

Check Also

La Cina nel Pacifico spaventa l’Australia

L’inferenza cinese nel Pacifico spaventa l’Australia. La nazione oceanica ha deciso di rispondere a quello che viene visto come un disegno di influenza capillare nel sud-est Pacifico annunciando ingenti spese militari e l’esclusione di colosssi come Huawei