Home / Responsabilità sociale / InRetake: i commerciati in campo per curare gli spazi comuni

InRetake: i commerciati in campo per curare gli spazi comuni

Retake, associazione in prima linea nella cura dei beni comuni e nella partecipazione attiva e di cui ci siamo già occupati nelle primissime uscite della nostra rubrica di Responsabilità sociale intervistando la stessa ideatrice del movimento Rebecca Spitzmiller, ha avviato un nuovo progetto volto a sensibilizzare le imprese nella tutela dell’ambiente cittadino. Si tratta di InRetake un nuovo “marchio” (o meglio declinazione del logo di Retake) che verrà “rilasciato” alle imprese più virtuose  nella tutela dei beni comuni.

Si tratta di imprese che, secondo lo spirito di Retake, si impegnano a curare non solo il proprio esercizio commerciale internamente, ma anche nella sua proiezione esteriore, premurandosi della tutela degli spazi verdi contigui o il marciapiede prospiciente, così come manutenendo vetrine, serrande e ulteriori “divisori” mantenendoli puliti e liberi da adesivi, affissioni e tag e, in generale, combattendo il degrado urbano.

Attività che trasbordano gli interessi economici dell’impresa migliorando la vivibilità dell’intero quartiere: oltre alle ricadute positive per l’intera cittadinanza, è ormai noto come un ambiente curato e pulito favorisca la stessa attività commerciale ed attiri consumatori e turisti.

Le imprese individuate per l’eccellenza del proprio comportamento civico riceveranno pertanto il logo “InRetake” che verrà collocato sulla superficie esterna del proprio esercizio commerciale, testimoniando agli occhi di tutti l’amore per la tutela dell’ambiente in cui operano nonché la condivisione e il rispetto della filosofia “retakiana”, entrando altresì nella rete di imprese virtuose di Retake, che oltre a dare visibilità all’azienda tramite i propri canali social, inviterà a preferire tali imprese anche nelle pagine dedicate al progetto, promuovendo inoltre le iniziative di cura dei beni urbani programmate.

Il progetto si accosta alle ulteriori declinazioni di Retake che, accanto alla peculiare attività di singoli cittadini che costituiscono la base e le fondamenta dell’operato volontario, ha già costituito Retake Scuole, volto a sensibilizzare i più piccoli all’importanza di prendersi cura del mondo in cui cresceranno e vivranno; Retake Cultura, in cui l’attenzione per l’ambiente circostante viene accresciuta soffermandosi sulle meraviglie architettoniche e culturali presenti in città, con itinerari e visite guidate appositamente organizzate; o ancora Retake Aziende, in cui sono le medesime aziende ad organizzare macro eventi di tutela dell’ambiente urbano.

 

Tutte le info su tale nuovo progetto e in generale sul mondo di Retake Roma al seguente link https://www.retakeroma.org/progetti/inretake

 

About Giangiorgio Macdonald

Giangiorgio Macdonald
Studioso di diritto ma appassionato di arte e di beni comuni, ed in generale di tutto ciò che è cultura ed innovazione sociale, cerco di conciliare tali ambiti che, in realtà, non sono così distanti

Check Also

Rigenerazione urbana e beni comuni – SIBEC a Milano

“Rigenerazione urbana e beni comuni” è un workshop di due giorni organizzato da SIBEC – ...