Home / Architettura / Con le luci di Natale
Polignano a mare, Meraviglioso Natale

Con le luci di Natale

Luci d’artista per festeggiare un Meraviglioso Natale.

Il Natale si avvicina e anche i brand sembrano essersene accorti.
Alla domanda cosa sia il Natale Matt Smith, dichiara “È lo stare in famiglia, l’andare al pub locale, il fatto che non c’è mai la neve quando vogliamo che ci sia.” Naomi Campbell risponde che “Il Natale è un giorno fatto per dormire, riposare e passare del tempo con i propri cari.”. M.I.A. che “Cucinare, cucinare tantissimo. È l’unico modo per mantenere calda la casa in una gelida giornata di dicembre.” L’attore di The Crown, la top model più famosa del mondo e la rapper britannica sono protagonisti di Chiudi gli occhi, la campagna per le feste di Burberry, un po’ malinconica ma molto fashion.

E così, fra piogge e venti autunnali, anche le città si destano dalle penombre pomeridiane introdotte dall’ora legale e indossano luccichii e scintillii di luminarie e decorazioni. A Roma si sono accese sabato scorso le Cartoon Christmas Lights, le luminarie realizzate da Turner – editore in Italia dei canali di Cartoon Network e Boomerang – che illumineranno le feste fino al 10 gennaio.

Le Luci d’artista di Torino, le magiche opere realizzate da artisti contemporanei, festeggiano quest’anno la ventesima edizione della manifestazione e illumineranno le strade e le piazze della città fino al 13 gennaio. Il successo di questa iniziativa è stato ed è tanto grande da spingere anche altre città a “replicarla” e, dal 2006, anche Salerno propone la sua suggestiva e non indifferente esposizione di luminarie artistiche – ben 27 chilometri! -.
Ma, come Sally Brown risponde alla traccia del tema, “Per me, Natale è la gioia di ricevere”.

E così, dal 16 novembre, l’albero di Natale più alto della Puglia si è acceso a Polignano a Mare, insieme alle luminarie che addobberanno l’intero borgo nella prima edizione di Meraviglioso Natale. Il suggestivo borgo pugliese e la sua manciata di casette bianche arroccate a picco sul mare hanno inaugurato la manifestazione, dimostrando di essere pronti ad accogliere i tanti, tantissimi turisti e spettatori da tutto il mondo. Se ne aspettano talmente tanti da rendere necessario, almeno nei fine settimana, prevedere la regolazione dei flussi con tornelli. In corrispondenza di questi varchi, si potrà acquistare una Card da 5 euro che garantirà, oltre alla visita al borgo antico, anche zucchero filato e prodotti alimentari in omaggio.

Il sindaco, Domenico Vitto, ha spiegato come il provvedimento sia già stato adottato in passato, in occasione di altri grandi eventi che riuniscono nel piccolo borghi tanti spettatori, come ad esempio la gara di tuffi organizzata dal Red Bull Cliff Diving. Ma chiaramente polemiche e proteste non si sono attenuate, perché la differenza fra un evento che ha una durata limitata temporalmente e spazialmente e l’accesso a pagamento per oltre un mese e mezzo all’intero centro storico non è trascurabile.

Di Roma, Alberto Sordi diceva “è un grande museo, un salotto da attraversare in punta di piedi”, un principio valido forse anche per molti – grandi e piccoli – centri Italiani ma, per riconoscerlo, è proprio necessario rendere la loro esperienza esclusiva?

Dino Borri, urbanista e docente del Politecnico di Bari, ha commentato “Le città sono libere, non sono cose che si possono vendere. Sono fatte di persone, non di merci e non c’è nulla che possa derogare a questo principio. Neanche il controllo dei flussi per ragioni di sicurezza.

Nel frattempo le prime Card sono state vendute, anche se da uno solo dei due infopoint previsti ed unicamente dopo lunghe attese.

About Elisa Russo

Lettrice e architetto, sono appassionata di arte, design ed architettura, e della loro comunicazione. Credo fermamente nelle parole di Leo Longanesi: “Un'idea imprecisa ha sempre un avvenire.”

Check Also

Un Natale da Favola anche quest’anno al Nuovo Teatro Orione!

Un Natale da Favola al Nuovo Teatro Orione, 23 dicembre 2018, dalle ore 20:30, Via ...