Home / Alessio Persichetti (page 3)

Alessio Persichetti

Alessio Persichetti

Quando la filosofia ispira l’arte

John Rawls

Due ambiti della filosofia sono sia quello dell'estetica, che quello della filosofia dell'arte.

Read More »

Un parricidio compiuto. Il confronto finale di Marx con Hegel. La recensione.

Un parricidio compiuto. Il confronto finale di Marx con Hegel (2014) è il successore di un’opera precedente del prof. Roberto Finelli, Un parricidio mancato. Hegel e il giovane Marx del 2004. Docente di Storia della Filosofia presso l’Università degli Studi di Roma Tre, egli si occupa di idealismo tedesco e ...

Read More »

Il possibile e il suo uso.

La categoria del possibile racchiude tutti quegli enunciati del linguaggio che riguardano espressioni come “è possibile che…”, “…e se…” e via discorrendo. Non possiamo fare a meno nella vita di tutti i giorni e nel linguaggio ordinario che adoperiamo di parlare in termini di possibilità: cose che potrebbero accadere, succedere ...

Read More »

Mindreading: una questione controversa

Ogni giorno chiunque di noi effettua il mindreading o in italiano la “mentalizzazione”: la capacità di spiegare e prevedere comportamenti altrui attribuendogli stati mentali come essere felici, arrabbiati e così via. È una componente che usiamo inconsciamente ed è alla base del nostro vivere insieme o di fenomeni di introspezione ...

Read More »

”Che cos’è la logica?” di Hilary Putnam.

Quando esce un nuovo libro di Hilary Putnam è sempre un evento: uno di quei pochi filosofi che sanno toccare qualsiasi tema con un certo rigore e un’invidiabile umanità, come se fosse un caro amico con cui conversare. È successo con Fatto-valore. Fine di una dicotomia e altri saggi e ...

Read More »

L’Italian Theory e la “politica filosofica”

“Italian Theory” è un modo per delineare un fenomeno che racchiude alcuni approcci di filosofi italiani alla questione politica. Termine soprattutto in voga fra i dipartimenti di Humanities anglofoni, che notoriamente possiedono l’hobby di etichettare cose e persone. Non si cercherà di liquidare semplicemente tale definizione come l’ennesima moda dei ...

Read More »

C’è ancora spazio per il Marxismo?

    C’è chi dice che sia morto, altri invece che sia più vivo che mai. In un caso o nell’altro si torna continuamente a parlare di Karl Marx e marxismo. Ma oggi nel 2014 questo tipo di dottrina, che il suo stesso autore definì “scientifica”, ha ancora spazio per ...

Read More »

Filosofi e credenti. Possibile?

Il dibattito fra fede e ragione è qualcosa di spinoso e al tempo stesso attuale, che grandi menti del passato si sono portate dietro per moltissimo tempo. Nonostante sia divenuto anch’esso membro di quella vaga categoria di argomenti (insieme al femminismo, alla questione del fine vita, ecc.) trasformati in banalità ...

Read More »

Una questione inconcludente: filosofi analitici e continentali.

Osservando i programmi di molti dipartimenti di filosofia si può benissimo notare quale sia l’approccio dominante in quell’area (come si dice i frutti si riconoscono dall’albero). Filosofia continentale o analitica? Si è soliti scherzare sulla divisione in questione domandando: ti interessi di un autore o di un problema? Se qualcuno ...

Read More »

Franco Lo Piparo, “Il professor Gramsci e Wittgenstein. Il linguaggio e il potere”

Amartya Sen ebbe il merito di introdurre nel dibattito non solo economico, ma anche filosofico, il problema dei rapporti che intercorsero fra Antonio Gramsci (politico, linguista e filosofo), Piero Sraffa (economista italiano dissidente a Cambridge) e Ludwig Wittgestein, il più geniale filosofo del linguaggio del novecento (il nostro collega G.V. ...

Read More »