Home / Alessio Persichetti (page 6)

Alessio Persichetti

Un demone in noi

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una presa di centralità, nel panorama della filosofia contemporanea, di tematiche etiche. Questo a fronte tanto di una erosione dei tipici valori morali propri dell’occidente, quanto della violenza con cui la crisi economica mondiale è entrata nel nostro quotidiano. In tale dibattito vediamo apparire ...

Read More »

«Metafisica» di Peter van Inwagen. Una recensione.

In tempi recenti, assistiamo in Italia ad un grande ritorno del discorso inerente la metafisica, legato al lavoro di autori come Maurizio Ferraris e Achille Varzi, per citarne alcuni. Davanti a una tale ripresa, il comune lettore può trovarsi spiazzato. Tra i molti testi che compongono l’offerta presente in libreria ...

Read More »

La scienza: normalità o rivoluzione?

Avete presente tutte quelle belle scoperte che riempivano al liceo i nostri libri di fisica e scienze naturali? L’immagine più comune che ci viene in mente è quella dello scienziato che fa ricerca nel suo laboratorio, verifica tutte le sue ipotesi, pubblica, diventa famoso e vince il Nobel. La sua ...

Read More »

Il Doctor Subtilis

Scotia me genuit, Anglia me suscepit, Gallia me docuit, Colonia me tenet. Introdurre il pensiero di un autore medievale tramite una sintesi, non è mai un lavoro semplice: i dottori si occupavano di molte aree del sapere, dalla logica alla matematica, dalla filosofia alla teologia e la lista potrebbe continuare ...

Read More »

Le tracce degli atti

Quando l’altro si presenta come un bene nell’esperienza, sappiamo che è un bene diverso da qualunque altro. La reazione verso l’altro si situa tra il bisogno e il desiderio metafisico. Dov’è questo luogo originario nel quale nasce tale bene morale? Quando realizziamo un valore morale o proviamo un senso di ...

Read More »