Home / Matteo Baldissara

Matteo Baldissara

Sono un giovane architetto, laureato presso l'Università degli studi di Roma - Sapienza nel Luglio del 2014. Attualmente frequento, presso lo stesso ateneo, il XXX ciclo del dottorato in composizione Teoria e Progetto. Dal 2014 collaboro con lo studio di progettazione WAR (Warehouse of Architecture and Research). Appassionato di letteratura ed arte, strizzo l'occhio al mondo della tecnologia, dalla programmazione alla grafica, e a quello del marketing.

Data Urbanism: Big Data per nuove Urban Policies

  Qualche settimana fa, nel raccontare la storia del papà di tutti i grafici William Playfair, ho promesso che avrei parlato in maniera più estesa di Data Urbanism. Si tratta di un tema particolarmente articolato, esteso e complesso, le cui applicazioni sono vaste e differenziate e che pone sfide ancora ...

Read More »

Big-data: tutto iniziò con i grafici a torta

Viviamo nell’era dell’interconnessione, l’era dell’ubicom (ubiquitous computing), in una costante produzione di dati e meta-dati che condividiamo – più o meno coscientemente – in più modi di quanto possiamo immaginare. La massiccia produzione di dati alla quale ognuno di noi quotidianamente contribuisce è sempre più spesso oggetto di discussioni; suscita ...

Read More »

Co-housing, nuovi modelli abitativi

Questo brano è un estratto dell’articolo “Co-housing. Una risposta dal basso alla crisi dei modelli abitativi”, a firma dello stesso autore, pubblicato sulla rivista “L’industria delle costruzioni” n.° 456 intitolato “Temi e Forme dell’abitare” [1]   Nel corso degli ultimi decenni la struttura della società contemporanea ha subito importanti modificazioni ...

Read More »

Lo spazio dell’occupazione nei territori Palestinesi

Nei giorni della “Marcia del ritorno” l’attenzione della stampa internazionale torna a concentrarsi sulla questione israelo-palestinese, in particolare sulle condizioni di vita nello spazio della striscia di Gaza. Ma proviamo a domandarci, come architetti, cosa vuol dire vivere lo spazio dell’occupazione. “La domanda è: come interpreti quel vicolo? Lo interpreti ...

Read More »

Frida Escobedo: il nuovo Serpentine Pavilion

Il 9 Febbraio è stato annunciato che Frida Escobedo, architetto messicano classe 1979, sarà l’autrice del nuovo Serpentine Gallery Pavilion, che aprirà a Kensinton Gardens il 15 di Giugno. La Escobedo è il più giovane architetto chiamato a progettare il padiglione da quando, nel 2000, la Serpentine ha dato il ...

Read More »

Progettare la complessità

  Nota:brani di questo articolo sono estratti della tesi di dottorato dell’autore, redatta nell’ambito del Corso di Dottorato in Architettura – Teorie e Progetto, presso Sapienza, Università di Roma e sono incentrati sul tema della complessità. Il problema dell’osservatore-progettista ci appare capitale, critico, decisivo. Deve disporre di un metodo che ...

Read More »

La discontinuità continua della storia

Non è data architettura fuori dalla sua dimensione storica, perché non esiste individuo né cultura che non sia il risultato di stratificazioni temporali. Estraniata dalla sua condizione di elemento storicizzato, l’architettura non è leggibile come tale, né immaginabile. La sua condizione storica è oggettiva, ma la consapevolezza che, come architetti ...

Read More »

Artfutura: se il vostro futuro è il 2008

L’arte contemporanea non è un pranzo di gala. L’aveva ben capito Alberto Sordi quando, nell’episodio “Le vacanze intelligenti” del film “Dove vai in vacanza?”, passando di fronte ad un critico che spiegava l’opera Muro di Mauro Staccioli diceva sconsolato: “spiega le cose che noi non potemo capì”. Si fa per ...

Read More »

RCR – Un ritratto in sette punti

Lo scorso mese il gruppo di architetti catalani RCR – Rafael Aranda, Carme Pigem e Ramon Vilalta – è stato insignito del premio Pritzker. Sebbene di tratti di uno studio che calca la scena architettonica da ormai trent’anni e che è stato già insignito di riconoscimenti di grande prestigio – ...

Read More »

Biennale 2018: cosa aspettarci da Yvonne Farrell e Shelley McNamara

Lo scorso 19 Gennaio il Cda della Biennale di Venezia ha annunciato che a curare la 16^ Mostra internazionale di Architettura del 2018 saranno Yvonne Farrell e Shelley McNamara, fondatrici dello studio irlandese Grafton Architects. Lo studio è ben noto sulla scena internazionali per realizzazioni di prestigio – specialmente nel ...

Read More »