Home / Marzio Persiani

Marzio Persiani

Marzio Persiani
Romano, studio informatica. Curiosa intersezione tra cose che mi appassionano e argomenti con cui non si rimorchia.

Giochiamo a IA e cowboy: Westworld, la serie

Michael Crichton è un mio punto di riferimento. Per quanto oggi lo trovi un deprecabile reazionario capace di affermare che l’ambientalismo sia una forma di fanatismo e che il surriscaldamento globale non esista, il suo impatto sulla mia formazione è stato simile a quello di Verne o Salgari sulla generazione ...

Read More »

VVVVVV (Terry Cavanagh, 2010)

Difficilmente un gioco mi ha mai portato a riconsiderare le mie capacità di giudizio quanto Vs (concedetemi, vi prego, l’abbreviazione). Diversi mesi fa mi trovavo a bighellonare sullo Steam Store, quando mi cadde l’occhio sul peculiare titolo sopracitato. Una volta aperta la pagina dedicata, mi furono sufficienti pochi istanti di ...

Read More »

Attenti al Demogorgon: Stranger Things, la serie

Ricorderò quella che si appresta a terminare come una delle mie estati meno nerd di sempre. Complice un lavoro che mi tiene attaccato al pc tutto il giorno, arrivata la sera è infatti raro che mi vada di fare altro a parte uscire e incontrare esseri umani. Ciò è chiaramente ...

Read More »

Il punto sui puntini: Google Fi e Ara, un anno dopo

L’evento della settimana, in quel paradiso dorato che è il mondo geek, è stato il Comic-Con di San Diego. Dal momento che però la mia copertura della kermesse si è limitata ad una visione parziale dei trailer cinematografici proiettati, che vi consiglio, l’oggetto dell’articolo sarà un altro. All’incirca un anno ...

Read More »

Al gioco del trono o si vince o si abbozza

A meno che non viviate sotto una pietra, è altamente probabile che negli ultimi giorni abbiate sentito un numero del tutto sopra la media di persone pontificare di Re del nord, flotte, draghi e assassini. Ciò è ovviamente dovuto alla messa in onda del finale della sesta stagione di Game ...

Read More »

La pazza gioia di Paolo Virzì

Dal suo esordio, avvenuto nel 1994 con La bella vita, Paolo Virzì ha mantenuto un ritmo abbastanza regolare nella produzione delle sue pellicole, sfornandone all’incirca una ogni due anni. L’ultima fatica del cineasta livornese è La pazza gioia, uscito in sala poco più di un mese fa. Seguendo un’ormai collaudata ...

Read More »

L’impero del sapere: Khan Academy e la conoscenza online

Durante l’ultimo semestre di liceo classico, a causa di un probabile rigetto per i cinque anni di cultura umanistica, fui preso da una passeggera smania di migliorare in matematica. L’obiettivo era però reso ambizioso da un dettaglio: fino a quel momento avevo sempre fatto di tutto per non studiarla. Mi ...

Read More »

Oltre Sheldon Cooper: xkcd e l’umorismo scientifico

La tesi ancora da completare qui accanto mi ricorda che forse dovrei impiegare in altro modo il tempo necessario alla redazione di questo articolo, e visto ciò di cui vado a scrivere l’ironia della situazione si fa quasi insostenibile. Come molti di voi sapranno, infatti, la stesura di qualunque prodotto ...

Read More »

Violent is the new sexy: Hap & Leonard, la serie

Ogni nerd che si rispetti ha un suo santo patrono. Non importa che sia un fumettista, un game designer o un regista, l’importante è la totale devozione che la sua opera suscita nelle nostre menti affamate. Prevedibilmente, non faccio eccezione. Ogni giorno mi inginocchio ai piedi del santuario mentale da ...

Read More »

Clash of Clans è un esercizio zen

Nella percezione collettiva i videogame sono spesso dei passatempi prêt-à-porter, svaghi pronti a sollazzare l’utente per periodi di tempo variabili, per poi tornare alla loro dimensione inerte fino al prossimo eventuale utilizzo. Per ricorrere ad un’immagine cara, nella stanza di Andy, tra Woody e Buzz, i nostri amati vg sarebbero ...

Read More »