Home / Riccardo Di Marco

Riccardo Di Marco

Riccardo Di Marco
Laureato in giurisprudenza a La Sapienza di Roma. Studente presso il master dell'istituto studi diplomatici. Viaggiare, conoscere ed immergermi in differenti culture è ciò che più amo fare. Ecco perchè scrivo di politica internazionale.

Medio Oriente e conflitto siriano

Siria e Medio Oriente - Polinice.org

Il conflitto siriano ha causato circa 400 mila vittime ed ha costretto oltre 11 milioni di persone ad abbandonare le proprie terre. La desolazione di ciò che resta di Aleppo è, se possibile, ancor più devastante se raccontata con lo sguardo dei bambini, vittime inermi di sei anni di guerra. La crisi in Siria, nonostante sia al centro delle cronache internazionali dal 2011, risulta ancora difficile da decifrare. Sulla complicata scacchiera della Siria, muove le sue pedine la potente comunità alauita, da sempre schierata al fianco del presidente siriano Bashar al-Assad.

Read More »

La Libia oggi

La riapertura dell’ambasciata italiana in Libia, per il momento la prima ed unica occidentale, è stata ritenuta dal governo di Tobruk un atto di aggressione militare. Nel paese, infatti, si respira oggi un’aria molto tesa. I miliziani del governo islamista non riconosciuto di Tripoli, ostili al legittimo Governo di accordo nazionale, ...

Read More »

USA 2016: tutto quello che c’è da sapere

Usa 2016 - Polinice

Il prossimo gennaio, dopo una interminabile e costosa campagna elettorale, la nazione più potente della terra avrà un nuovo leader. Barack Obama terminerà il suo secondo mandato e verrà succeduto dal 45esimo presidente della storia degli Stati Uniti d’America, vale a dire uno tra Hillary D. R. Clinton e Donald ...

Read More »

Obama a Cuba fa la storia

Obama to L'Avana Che Guevara - polinice.org

Il 21 Marzo 2016 è iniziata la primavera e, come la stagione dei ciliegi in fiore da inizio al periodo del disgelo, così la visita di Obama a Cuba ha avviato la distensione dei rapporti tra gli Stati Uniti e l’isla mas linda. Un tale evento ha destato molta attenzione, ...

Read More »

In che modo l’UE dovrebbe rispondere alla sfida dei rifugiati e dei migranti?

Migranti

La quantità di migranti entrati all’interno dell’Unione europea solo nel 2015 è impressionante. Nel periodo da gennaio ad agosto, infatti, più di 350.000 migranti sono stati accolti alle frontiere dell’Ue, a fronte dei 280.000 dell’intero anno 2014. Tale stima, effettuata dall’International Organization for Migration (IOM), non include i tanti immigrati ...

Read More »

Lo storico accordo sul nucleare iraniano

Nuclear deal

Dopo una lunga nottata di trattative diplomatiche, il direttore dell’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica (AIEA), Yukiya Amano, ha annunciato la firma di un accordo con l’Iran. Si apre così un nuovo capitolo nelle relazioni internazionali! La reazione dell’Iran è sicuramente una reazione di sollievo, perché è da troppo tempo che ...

Read More »

Le rovine di Palmyra

Esplorando il teatro di guerra mediorientale, andiamo oggi in Siria per raccontare la caduta di Palmyra, la “sposa del deserto”, la “Venezia delle sabbie”, uno straordinario sito archeologico che 2000 anni fa era al centro delle vie dei commerci sul limes orientale di Roma (era infatti un importante centro carovaniero ...

Read More »

Boko Haram – Isis, una nuova alleanza?

È recente la notizia che Boko Haram, l’organizzazione terroristica jihadista nigeriana, ha professato fedeltà allo Stato Islamico o almeno così sembrerebbe secondo le intenzioni del suo leader Abubakar Shekau. Negli stessi giorni, a Bamako, capitale del Mali, ha avuto luogo un attentato in un bar frequentato per lo più da occidentali. A ...

Read More »

QE: così Draghi contrasterà l’inflazione nell’eurozona

Per le decisioni assunte dalla BCE, quella del 22 gennaio è stata una giornata destinata ad entrare nella storia. Non significa che con tale manovra si risolveranno tutti i problemi e che ci lasceremola crisi alle spalle, però per i provvedimenti posti in essere dalla BCE e per il tipo di intervento non ortodosso questo costituirà senza alcun dubbio un considerevole passo avanti. Non tutta la stampa ha ...

Read More »