Home / Cinema (page 20)

Cinema

Il mondo a 24 fotogrammi al secondo. Il venerdì su Poli à la Plage si parla di cinema.

These clothes don’t fit us right (Parte 2)

[Continua da qui] L’analisi cinematografica è uno strumento sicuramente più affidabile dell’estro del critico per descrivere e rendere conto dei molteplici procedimenti di significazione che si affollano in qualsiasi testo a 24 fps. Questo ambito di studi ha ormai raggiunto un vasto riconoscimento accademico, e pur essendo tutto considerato ancora ...

Read More »

These clothes don’t fit us right

L’altro giorno ho visto In Another Country di Hong San Soo, un ottimo film di un ottimo regista, che consiglio a tutti, e come mio solito, specie dopo esperienze cinematografiche positive, sono andato un po’ in giro per la rete a cercare pareri, recensioni o curiosità varie. Il film non ...

Read More »

All that the heart requires is what it can’t recognize

Rian Johnson è un regista emergente con all’attivo due film; il terzo, uscito qualche mese fa in America e ora anche da noi, è sicuramente quello che ha fatto più parlare di sè, elevando il suo creatore dalla nicchia indipendente al prospetto di una rigogliosa carriera hollywoodiana. Parlo di Looper, ...

Read More »

The colors red and blue

Il triangolo amoroso è stato sicuramente uno dei topoi più cari alla nouvelle vague francese, e non c’è dubbio che da quella fonte abbia attinto il poco più che ventenne -siamo coetanei- Xavier Dolan per il suo secondo film. Giovincelli alla moda invischiati in relazioni improbabili, niente di più francese. ...

Read More »

Why don’t you come with me and dance the snakepit dance

Andare a vedere Django Unchained è stato per me un evento più stressante e complicato di quanto sia di solito la visione della maggior parte dei film. Da una parte le mie aspettative erano estremamente basse, dall’altra ero fermamente determinato a non concedere nemmeno un’unghia a questa cattiva predisposizione e ...

Read More »

You’ve got your own bed now, I suggest that’s the one you sleep in

Con l’annuncio delle candidature siamo ufficialmente entrati nella stagione degli Oscar, che culminerà il 24 febbraio con la serata delle premiazioni. Qualsiasi autoproclamantesi cinefilo non tarderà a prendere le distanze da una kermesse che sicuramente è più un appuntamento mondano che non una celebrazione dell’eccellenza artistica, ma personalmente credo che, ...

Read More »

I swear I didn’t mean it

Il libro-intervista di Truffaut a Hitchcock è uno dei testi più sacri della letteratura sul cinema di ogni tempo. Da una parte la statura dei due personaggi coinvolti, dall’altra l’approccio genuinamente colloquiale all’analisi filmica lo rendono un classico accessibile ai più e una lettura gradevole al di là dell’argomento trattato. ...

Read More »

Did my time, took my chances

Ang Lee è un regista che nella sua carriera ha spaziato molto, e nella maggior parte dei casi con ottimi risultati, tra tipologie di film anche molto lontane l’una dall’altra. È uno di quei personaggi che stanno simpatici un po’ a tutti per il mirabile equilibrio con cui ha saputo ...

Read More »

You can see them too

Il sottotitolo “Un viaggio inaspettato” calza a pennello per l’ultimo film di Peter Jackson. Tratto da un’opera minore di Tolkien, e successore nelle aspettative del pubblico della trilogia del Signore degli anelli, il film ha avuto una storia di produzione alquanto tortuosa, con un cambio di regista dopo anni di ...

Read More »

You don’t have to keep the beat, they’ll still think it’s neat

Quale sia il ruolo del critico cinematografico nell’epoca di internet è una questione che vale la pena dibattere più di quanto non possa sembrare a prima vista. In fondo, si potrebbe dire, che scriva su carta o su un sito, l’attività non cambia di una virgola: una persona che si ...

Read More »