Home / Spettacolo / Cinema (page 24)

Cinema

Il mondo a 24 fotogrammi al secondo. Il venerdì su Poli à la Plage si parla di cinema.

Brave girls run (In my family). Parte seconda

[Continua da qui] Il secondo aspetto molto rilevante di Brave, è, come abbiamo detto, la forte impronta femminile, frutto probabilmente del fatto che la co-sceneggiatrice e co-regista è una donna. A onor del vero Brenda Chapman ha abbandonato la produzione a metà dell’opera, ma visto il risultato finale non è ...

Read More »

Brave girls run (In my family)

Puntuale come ogni anno è arrivato nelle sale il nuovo film della Pixar, lo studio d’animazione che, per i meno informati, ha in passato prodotto film come Toy Story o Alla ricerca di Nemo. Metto subito le carte in tavola; sono un loro fan sfegatato, credo che l’esistenza e lo ...

Read More »

And the song said "Let’s be happy"

Ha fatto un affaccio nei cinema romani durante l’estate un film che, in un periodo in cui su Wes Anderson si scrivono ormai canzoni, mi sorprende sia stato passato in cavalleria senza colpo ferire. Parlo di Damsels in distress, di Whit Stillman, regista tornato dietro alla macchina da presa dopo ...

Read More »

Things we lost in the fire

E’ un po’ velleitario cercare di scrivere qualcosa su un film come The Dark Knight Rises a così breve distanza dalla sua uscita. Un film di questa magnitudo non ha né bisogno né timore di alcuna opinione, e il polverone alzato impedisce anche alla più sensibile ed acuta analisi di ...

Read More »

Downton train

Verso la fine di settembre ricomincia in Inghilterra Downton Abbey, serie giunta alla terza stagione tra ali di folla festante su entrambe le sponde dell’Atlantico, cosa piuttosto rara, sebbene in America il successo sia stato più critico che popolare. Lo sceneggiato in questione è un drammone storico in costume, ideato ...

Read More »

AAA Sottotitoli cercasi

Come ogni bambino che vuole bene a Gesù sono ormai quasi un paio d’anni che ogni sera prego per la buonanima del multisala Metropolitan, martirizzato sull’altare delle mutande e dei pantaloni come qualsiasi edificio abbia la sfiga di avere un ingresso su Via del Corso. Per chi avesse la memoria ...

Read More »

The clock hath ceased to sound

Ho scritto qualche tempo fa riguardo Distant Voices, Still Lives, primo film di Terence Davies, e ho nel frattempo cominciato a recuperare i suoi altri film. Se continua così vi beccate un post per ognuno dei suoi (s)fortunatamente non numerosissimi film, per cui meglio portarsi avanti col lavoro. Uscito nel ...

Read More »

And it came clear that the light years are here at last

Travolto dall’afa estiva questa settimana mi e vi risparmio elucubrazioni varie, e farò una semplice lista dei miei attori preferiti. In fin dei conti se bisogna stare a sentire cosa tizio, caio e sempronio hanno da dire, è importante capire da che presupposti partono e quali sono i loro “valori” ...

Read More »

Lui sì che capisce le donne

Si diceva la scorsa settimana di come i grandi registi si vedono quasi sempre alla distanza, di come l’esercizio del mestiere per un cineasta è solitamente più importante del talento e dell’ispirazione, e di come un grosso punto a favore di queste considerazioni siano le filmografie di tutti i grandi ...

Read More »

Sometimes I scribble addresses too sloppy when I jot ‘em

Come è noto internet ha dato la possibilità a milioni di persone nel mondo di aprire i loro orizzonti, svuotando di fatto molti sgabuzzini della storia della cultura. Il cinema e la musica, arti che è possibile digitalizzare quasi senza colpo ferire, sono stati ovviamente i campi più interessati da ...

Read More »