Home / Tag Archives: circo massimo

Tag Archives: circo massimo

Roger Waters – La leggenda torna in Italia

L’estate esalta l’arte custodita in Italia, soprattutto a Roma, che da sempre è la capitale dei live musicali durante la stagione più calda. Così, oltre a Björk, tornerà a suonare e incantare Roma, la leggenda dei Pink Floyd. Lo farà Roger Waters, compositore e musicista che ha scritto la storia del rock e della musica. Allo stesso tempo e modo si esibirà in Toscana, che vede come sua capitale musicale Lucca.

Il ritorno di Roger Waters è previsto a Luglio. Lo farà però con una rappresentazione molto diversa, una produzione imponente e spettacolare finora messa in scena solo a Città del Messico e allo storico Desert Trip Festival lo scorso anno. Una lunga attesa che la più eclettica mente creativa d’Europa ha scelto di far approdare nel continente. Il format live del Desert Trip, portato in Italia da D’Alessandro & Galli, prevede elementi di altissima spettacolarità, a partire da un palco innovativo che riproduce la Battersea Power Station di Londra che evoca la storica copertina di Animals. Un album decisamente degno di un maggior rilievo, ma racchiuso in penombra dalla portata musicale e soprattutto dell’immaginario collettivo evocato di due colossi come Wish You Were Here e The Wall.

Se la Brexit spaventa i salotti e gli alternativi di Monti, stavolta un inglese, Roger Waters ha scelto solamente tre città europee. Partirà da Londra, la capitale culturale del vecchio continente, che ospiterà il concerto ad Hyde Park a cui si aggiungono ben due date italiane: Lucca e Roma. 

Lo spettacolo di una delle colonne portanti dei Pink Floyd, debutterà in Italia l’11 Luglio al Lucca Summer Festival, nell’area adiacente alle Mura Storiche. Non si tratta di una scelta casuale ma di un indirizzo preciso dell’Artista affascinato dal collegamento tra le Mura cinquecentenarie che avrà al fianco del palcoscenico e The Wall, la sua opera principe, i cui brani avranno una parte fondamentale nella scaletta di questo show che vedrà Roger Waters interpretare tutti i grandi classici del repertorio dei Pink Floyd insieme ai brani del suo nuovo album “Is This The Life We Really Want?”

La seconda data Italiana si terrà invece nell’affascinante scenario del Circo Massimo di Roma, laddove si respira come in nessun altro posto il fascino della storia. Un concerto che segnerà il ritorno di Roger Waters a Roma a 5 anni di distanza dalla sua rappresentazione di The Wall allo Stadio Olimpico.

Due occasioni imperdibili per coloro che amano la musica e dopo Venezia e Pompei, vogliono poter dire di aver visto la leggenda suonare. Incantare. A pochi chilometri dal cimitero di Anzio che è sede delle sue origini e dei motivi per cui la musica si è evoluta così come la conosciamo noi.

Rolling Stones a Roma: pro e contro

Una delle notizie musicali più seguite della settimana appena conclusa è sicuramente l’annuncio del concerto dei Rolling Stones che si terrà a Roma, al Circo Massimo, il 22 Giugno. Per qualche giorno in molti nutrivamo la speranza che il concerto potesse essere gratuito, seguendo la tradizione veltroniana dei concerti per tutti. Certo, sarebbe stato uno scandalo, visto come sono messe le finanze della Città Eterna, ma si sa panem et circenses non è mai fuori moda, e alla fine tra i tanti disagi che uno si becca tutti i giorni un bel concerto gratis avrebbe regalato uno sciocco sorriso almeno per una sera. E invece no, il concerto costa e pure parecchio (78 euro + prevendita), ma il prezzo purtroppo ci sta per vedere i “brutti, sporchi e cattivi”, anche se non è molto chiaro come chiuderanno l’accesso al Circo Massimo e alle zone circostanti. Le polemiche però non sono finite, perché la soprintendenza dei beni archeologici ha bocciato l’idea del concerto, ritenendolo il contesto di un grande concerto potenzialmente dannoso per il Circo Massimo. Peccato (?) che l’ultima parola spetti alla soprintendenza per i beni archeologici e ambientali del Lazio, che ha riconfermato il concerto.

Ora però veniamo a discorsi più sensati. Ha senso vedere i Rolling Stones nel 2014? Gli appassionati di musica sono molto divisi su questo tema. Io ho avuto la fortuna e il piacere di assistere al loro concerto milanese del 2006, tenutosi a qualche giorno dalla vittoria dell’Italia dei mondiali. A parte le ovvie (e noiose) considerazioni sul fatto che vedere “un pezzo di storia” della musica sia sempre bello, vanno chiarite un po’ di cose per chi si appresta a spendere “quasi na piotta” per un concerto. Premesso che il sottoscritto non ama i grandi concerti, caotici, faticosi, con un suono spesso di scarsa qualità, i Rolling Stones dal vivo sono un membro: Mick Jagger. Mick Jagger spacca. E’ in forma, balla come un pazzo e ha una voce sorprendentemente uguale a quella che conosciamo, cosa che capita molto di rado (signori, questi hanno alle spalle più di 50 anni di carriera). Gli altri stanno là, suonano. Richards è una leggenda, si vede che gli piace ciò che fa ma non è che gliene freghi molto di darlo a vedere. Wood è un ottimo professionista ma non l’ho mai amato come chitarrista. Watts, beh Watts non vorrebbe manco andarci in tour… Fate le vostre considerazioni. E’ altrettanto vero che non ci sono molti gruppi che possono permettersi di fare delle scalette con pezzi di livello stellare, sempre che non vi spiaccia troppo che la leggenda del gruppo sia in piedi grazie a un uomo solo, che però si chiama Jagger.

 

Ecco a voi la scaletta dei due spettacoli che i Rolling Stones fecero a Roma il 6 Aprile del 1967:

The Last Time
Paint It Black
Ruby Tuesday
Get Off Of My Cloud
Yesterday’s Papers
Lady Jane
Let’s Spend The Night Together
Satisfaction

The Last Time
Paint It Black
19th Nervous Breakdown
Lady Jane
Get Off Of My Cloud
Yesterday’s Papers
Ruby Tuesday
Let’s Spend The Night Together