Home / Tag Archives: eventi

Tag Archives: eventi

“La Razzia” ci racconta il drammatico rastrellamento degli ebrei a Roma

16 ottobre 1943. Davanti al Portico D’Ottavia a Roma, una fila di camion scuri, che portano il simbolo della croce scorciata, irrompono alle prime luci dell’alba nel cuore del ghetto ebraico. Agli ordini dei temibili ufficiali della Gestapo, la polizia segreta nazista preposta alla soppressione dei “nemici dello stato”, una schiera di soldati si dirama tra i vicoli e nelle palazzine con l’ordine di prelevare oltre mille e duecento persone. Sono gli ebrei di Roma.

Il rastrellamento del quartiere ebraico porterà nel vicino carcere di Regina Coeli oltre 1200 persone. Di quelle, tutti gli appartenenti alla cosiddetta “razza ebraica” verranno tradotti nell’arco di una settimana al campo di concentramento di Auschwitz Birkenau. Torneranno solo in 16. Gli altri, uomini, anziani, donne e bambini, perderanno la vita nella Polonia meridionale. Assassinati nella camere a gas dallo Zyklon B, o morti di fame e malattia, devastati fisicamente e moralmente dalle vessazioni e dal lavoro forzato.

A settantacinque da quel drammatico giorno che ha segnato per sempre la storia d’Italia, il regista Ruggero Gabbai e l’autore Marcello Pezzetti, presentano ““La razzia – Roma, 16 ottobre 1943”, un docufilm prodotto dalla Fondazione della Shoah che racconta e contestualizza il rastrellamento del ghetto della città Roma posta sotto l’occupazione nazista.

La pellicola, che verrà presentata al Festival del Cinema di Roma, porterà su grande e piccolo schermo rari documenti storici e le testimonianze inedite di chi ha vissuto sulla propria pelle la Shoah – come quella di Settimia Spizzichino, l’unica bambina romana tornata viva dal Konzentrationslager di Auschwitz: campo di sterminio dove persero la vita oltre 1 milione di persone, prima della liberazione avvenuta il 27 gennaio del 1945 per mano dell’Armata Rossa.

Come ha spiegato l’autore Marcello Pezzetti: “Questo film riporta preziose e inedite testimonianze sulla tragedia del 16 ottobre a Roma, realizzate nell’arco di venticinque anni”. Il regista del film, Ruggero Gabbai, ha raccontato durante la conferenza di presentazione quale sia l’importanza della trasposizione cinematografica degli eventi storici fin quando ancora l’ultimo testimone sarà in vita. Affinché la testimonianza di chi ha vissuto sulla propria pelle le atrocità commesse dal nazifascismo

Una particolare proiezione del film, alla quale presenzierà il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella avverrà martedì 16 ottobre 2018 presso la Camera dei deputati per iniziativa della Vice Presidente Mara Carfagna, che ha “fortemente voluto” che questa proiezione avvenisse nel Parlamento, “dove le leggi razziali sono state votate in una delle pagine più buie della nostra storia”. Una proiezione aperta al pubblico verrà proposta invece lo stesso giorno presso la Casa del Cinema alle ore 21.00.

Arte Musica Natura – Un’ecosistema in mostra all’Orto Botanico di Roma

Sabato 15 settembre, nel cuore di Trastevere, l’arte contemporanea e la musica ambient sperimentale si fondono
con il Museo Orto Botanico di Roma per dare vita ad un percorso sensoriale in cui immergersi, in una ritrovata
dimensione di dialogo tra arte, suono e natura. Un nuovo appuntamento nel cuore di Trastevere curato dall’associazione culturale CultRise che da alcuni anni, sotto la guida di Cecilia Caporlingua, ha portato in evidenza e lanciato numerosi artisti.

Il progetto curatoriale presentato da CultRise prende ispirazione dall’ecosistema dell’Orto Botanico. Il visitatore
potrà scoprire gli spazi museali attraverso otto interventi inediti site specific progettati da artisti internazionali di arte
contemporanea, ospitati dal museo fino al 22 settembre.

James Hillman, Andrew Iacobucci, Jerico, M_O, Moneyless, Giulia Mangoni, SBAGLIATO e Gianfranco
Toso, dialogheranno in sinergia con le specie che il Museo tutela e protegge, sperimentando leggerezza, gravità,
fughe verticali e sospensioni.

Insieme alla sonorizzazione ambientale all’interno della serra tropicale composta da Studio Orbita, gli artisti
contribuiranno ad amplificare l’esperienza del Museo, già sede nell’estate del 1987 dell’installazione sonora di
Brian Eno insieme ad Andrew Logan. RadioCircolo, durante la giornata inaugurale, creerà uno spazio sonoro continuo all’interno dell’Orto Botanico, nel quale si alterneranno Claudio Fabrianesi, il maestro di tabla Sanjay Kansa Banik e i nuovi progetti live di
Filippo Scorcucchi, Low Gravity e Studio Orbita, creando una nuova esperienza immersiva dove il confine tra
l’osservatore, il suono e la natura si fa più sottile.

Il Museo vivente dell’Orto Botanico rappresenta, per gli artisti, un luogo iconico in cui sperimentare il proprio
processo creativo. Il Museo, che si mostra al pubblico attraverso le sue continue trasformazioni, ospiterà l’arte
come una nuova specie autoctona da custodire. Protagonista e fonte d’ispirazione di questa ricerca artistica, l’Orto
Botanico rappresenta un luogo privilegiato per il dialogo con la città che lo circonda favorendo, in sinergie con le
opere e la musica, un’elevazione fisica e ideale.

Arte Musica Natura Orto Botanico Roma Locandina -Polinice.org

 

INDIRIZZO: Largo Cristina di Svezia 24, Roma

APERTURA: La mostra sarà visitabile Dal 15 al 22 Settembre (Domenica Esclusa) dalle ore 9:30 alle 18:30

INGRESSO: 8 € | 4 € (6-11 e 65+ anni) | Gratis 0-5 anni e Personale e Studenti La Sapienza di Roma

ATTIVITÀ SPECIALI: Sabato 15 e Sabato 22

Attvità didattica per i bambini, ore 10:30 e 15:30 “I colori e la forma delle foglie, dei fiori e dei frutti”

Visita guidata alle collezioni dell’Orto Botanico ore 11:30 e 16:30

 

Inaugurazione Hyperland a Roma

Quest’oggi presso il The Orange Garden di Roma inaugura la collettiva Hyperland.

Ispirata dalla nozione del “perception management”, ovvero la gestione della percezione, Hyperland mira a esporre i suoi meccanismi, conseguenze e potenziali. Proponendo un’estetica di contenuto informato dove gli artisti esplorano gli effetti della nostra interazione con i new media e indagano sui sistemi di significazione e la divulgazione delle strategie di rebranding.

Perception Management ossia la gestione della percezione è un termine originato dall’esercito americano.  Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (DOD)  a tal proposito ha fornito la seguente definizione:

Azioni per trasmettere e / o negare informazioni e indicatori selezionati a un pubblico straniero per influenzare le loro emozioni, motivazioni e ragionamenti oggettivi, nonché a sistemi di intelligence e leader a tutti i livelli per influenzare le stime ufficiali, con conseguenti comportamenti stranieri e azioni ufficiali favorevoli a gli obiettivi del mittente. In vari modi, la gestione della percezione combina la proiezione della verità, [1] la sicurezza delle operazioni, la copertura e l’inganno e le operazioni psicologiche.

 

E’ un tema discusso poiché la nozione mira a fornire gli strumenti con i quali condizionare e distogliere a favore dei potentati, sia istituzionali che aziendali, la percezione dei singoli indichi. Redefinendo anche i concetti di bellezza e arte.

 

La mostra di oggi a Roma rende assai interessante il tema della funzione del mondo dell’arte, dei suoi messaggi e dello stretto parallelo con il rebranding.

 

Gli artisti che esporranno sono.
Pennacchio Argentato
Alina Birkner
Danilo Correale
Kenny Dunkan
GB Group
Dale Lewis
Gaia Di Lorenzo
Pietro Pasolini
Sebastian Thewes
Rene Wagner

Vernissage:
18:30 – 5/4/2018

Exhibitions and Times:
6/4/2018 – 30/4/2018
13:00 – 19:00

Via Crescimbeni 11, 00184 Roma

 

Comunicato stampa

The Orange Garden presents:

HYPERLAND

Inspired by the notion of perception management, Hyperland seeks to expose its mechanisms, consequences and potential. Advancing a content aware aesthetic, the artists explore the effects of our interaction with new media and investigate networks of signification and the popularisation of rebranding strategies.

Magda all’Ex Dogana w / Kontakt

Magda possiede una personalità eccentrica, dalla produzione di tequila di alta qualità alle collaborazioni tecnologiche, alla moda e all’arte, rende ogni cosa uno. Un continuum e una creatività slegata dal marketing e sostenuta da una forte capacità creativa. Un personaggio fuori dai canoni dell’icona esclusivamente a servizio del mercato. Questo aspetto il pubblico lo riconosce e se ne fa promotore.

Il 9 febbraio Roma tornerà a cimentarsi con il suono e l’energia dell’esplosiva Magdalena Chojnacka, in arte Magda. Magda unisce uno stile puro, legato ai suoi minimal della techno, con punte di creatività di new wave che riescono a trasportare il pubblico per ore, senza farlo mai fermare. Nata in Polonia è un’icona mondiale e non per la sua bellezza estetica, ma per la capacità di saper suonare. Il luogo che l’ha cambiata è stato il Texas e l’altare della sua proclamazione a icona non poteva che essere “La Mecca” dell’elettronica ossia Detroit.

Magdalena Chojnacka ha dimostrato nel tempo una forte coerenza,  una ricerca non banale per la qualità unite all’abilità di portare tracce insieme in modi inaspettati. I riconoscimenti ottenuti sono svariati, ma val la pena ricordare l’Essential Mix della BBC per il live streaming del Timewarp. ‘She’s A Dancing Machine’, uscita nel 2006 attraverso l’etichetta Minus, è stato un passo determinante per la dj polacca.

Magda djset

Ammetto di non essere un amante della minimal e ritengo con forza che abbia in parte distrutto il tessuto artistico e il mood della città dove per scelta vivo ossia Roma. Ma, allo stesso tempo e modo non posso esimermi dall’affermare che ‘From The Fallen Page’, album di Magda del 2010, sia stato e rimarrà per sempre una pietra miliare della techno. In ‘From The Fallen Page’ l’artista residente a Berlino ha saldato il suo amore per la composizione horror italiana, il futurismo techno di Detroit e la funzionalità di dancefloor straight-forward in un corpo di lavoro di qualità che sembra ancora fresco oggi.

Quella del 9 febbraio sarà una serata speciale all’Ex Dogana, che con il sostegno del party Kontakt, non lascerà il pubblico alla solita festa di carnevale.

Una platea romana che deve sostenere il movimento generato dall’Ex Dogana e Kontakt per non lamentarsi del deserto culturale lasciato da molti. 

Un appuntamento al quale parteciperanno altri dj come: Dumfound, Viktor Martini & Frank Master, Martin e, soprattutto, il padrone e cerimoniere del party più famoso di Roma ossia Riccardo Morra.

Dumfound & Ayamoon al The Sanctuary Eco Retreat

Nel viaggio c’è un certo sapore di libertà, di semplicità… un certo fascino dell’orizzonte senza limiti, del percorso senza ritorno, delle notte senza tetto, della vita senza superfluo.

Questo il manifesto programmatico del Sanctuary Eco Retreat di Roma. Un locale che vive nella commistione di un design esotico nel cuore della Roma imperiale. La scelta di unire più discipline e aree culturali è il vero fulcro di un luogo insolito e allo stesso modo vincente. Vincente per esser uscito dal culto del minimale a ogni costo, per aver saputo coniugare stili lontani con l’anima romana. Vincente poiché ha scelto la difficile via di una Roma capitale della musica e intrattenimento, nonostante quel che mormorano i media.

Questo venerdì infiammeranno la notte romana i dj-set di Ayamoon, di Chelasea Como e Dumfound. Dumfound è un progetto romano che dopo esser stato protagonista della Boiler Room con Black Coffee nel 2015 e aver nel tempo suonato con Carl Cox e Fatboy Slim, si appresta a far uscire il suo Ep in primavera. Un connubio di sonorità differenti, in un luogo che tutto mescola e unisce. Attraverso la musica e l’intrattenimento. Una formula di cui la sacra Urbe ha disperatamente necessità per ripartire.

Roma/Parigi – Parigi/Roma – la settimana della Cultura francese

Era il 30 gennaio 1956 quando a Roma, l’allora Sindaco Salvatore Rebecchini e il Presidente del Consiglio comunale di Parigi Jacques Féron, suggellarono il gemellaggio Roma/Parigi con il motto «Solo Parigi è degna di Roma e solo Roma è degna di Parigi».


Per l’occasione alle Terme di Diocleziano fu innalzata una colonna di epoca romana sulla quale venne fissata una nave a vele spiegate, emblema di Parigi che gli antichi romani chiamavano Lutezia Parisiorum. Una riproduzione della Statua della Lupa capitolina fu invece donata a Parigi e posta in Square Paul Painlevé.

Il giuramento di fratellanza rappresenta un patto esclusivo, l’unico gemellaggio in essere per entrambe le città. Un patto rinnovato negli anni: il 1° aprile del 1994 da Jacques Chirac e Francesco Rutelli, il 7 dicembre 2006 da Bertrand Delanoë e Walter Veltroni, il 1° ottobre 2014 da Anne Hidalgo e Ignazio Marino.

«Amo Roma: è una città splendida, l’unica gemellata con Parigi»ha dichiarato la Hidalgo quando le due città si confrontavano nella sfida per ospitare le Olimpiadi del 2024. Il 30 gennaio 2016 la sindaca di Parigi insieme al Commissario Straordinario di Roma Francesco Paolo Tronca hanno celebrato i 60 anni del Gemellaggio tra Roma e Parigi.

Giunta alla VII edizione la Settimana francese a Roma lo scorso anno ha rinnovato il legame non solo simbolico tra le due città, in particolare grazie al supporto e l’impegno del Municipio Roma I Centro e del 13° Arrondissemente di Parigi che patrocinano l’iniziativa curata da madame Jacqueline Zana-Victor che dall’8 al 19 marzo 2016 ha portato in città “L’Art dans la Cité” un ricco programma di eventi culturali ed artistici aperti ai cittadini e tutti rigorosamente ad ingresso libero.

Il programma ufficiale della VIII edizione, è stato presentato in Campidoglio venerdì 3 marzo 2017  alle ore 12:oo alla presenza di Sabrina Alfonsi, presidente del Municipio Roma I Centro, della direttrice artistica Jacqueline Zana-Victor, dall’Assessore alla Cultura del Municipio Roma I Centro Storico Cinzia Guido, dall’addetta culturale dell’Ambasciata di Francia Anouk Aspisi, dal Presidente dell’Associazione Jours de France Dario Marcucci, dal direttore de l’Institut français – Centre Saint-Louis Olivier Jacquot e dal presidente dell’Associazione Roma-Parigi Massimo Gazzè.

Cinema, teatro, musica, letteratura, mostre di arte contemporanea e fotografia, ma anche occasioni di incontro e confronto enogastronomico, intitolata «L’art dans toutes ses formes» anche quest’anno la Settimana francese offrirà alla cittadinanza un cartellone di eventi di qualità coinvolgendo splendide location della Città eterna, a partire dalla meravigliosa Chiesa di San Silvestro al Quirinale che ospiterà la splendida mostra di Ives Hayat, un grande protagonista della scena internazionale dell’arte contemporanea.

Da Yves Montand a Jean Cocteau, tra gli omaggi della prossima edizione spicca quello al celebre scrittore, drammaturgo e regista cinematografico Marcel Pagnol. Per l’occasione sbarcherà a Roma il nipote Nicolas Pagnol autore tra l’altro del libro “J’ai ecrit le role de ta vie” edito dalla casa editrice Laffont che terrà una conferenza sull’opera e la vita del famosissimo nonno prima di assistere alla speciale proiezione di “Marius”, la storica pellicola del 1931 da poco restaurata che sarà proposta al Centre Saint-Louis in versione originale sottotitolata in italiano in occasione della serata conclusiva della manifestazione che si svolgerà lunedì 20 marzo 2017 al Centre Saint-Louis in largo Toniolo.

L’intero programma è disponibile sul sito dell’evento: http://romaparigi.info

Carnevale romano

 

Daniele Frongia, assessore capitolino e Marco lepre, presidente dell’associazione culturale carnevale romano, presentano oggi in Campidoglio, sala della piccola protomoteca, la nona edizione del Carnevale Romano, che si terrà tra eventi per grandi e piccoli dal 25 al 28 febbraio 2017. Ma i festeggiamenti cominciano già da oggi, 23 febbraio, nonché giovedì grasso.

Le iniziative sono moltissime: feste in maschera, sfilate che coloreranno il centro storico tra piazza del Popolo e piazza di Spagna, poi via del Corso fino a piazza Navona, street food, laboratori a tema e molto altro.

Gli appuntamenti da non perdere

PARTY

Giovedì 23 febbraio 2017

– La festa è al Piper Club, in consolle il Capitano, Gigi d’Agostino che vi farà ballare tutta la notte.

Piper Club, via Tagliamento

dalle ore 23.00

Pista: 20€ con drink

Tavoli: 30€ a persona con drink o 1 bottiglie ogni 5 pax

Per maggiori info: piperclub.it

  • Carnival Rock, per gli amanti del genere e non solo, i Rocking the Stones si esibiranno al Big Mama per farvi ripercorrere gli anni d’oro dei Rolling Stones, rigorosamente in maschera.

Big Mama, Vicolo di San Francesco a Ripa 18

dalle ore 23.00

  • SbRock! Festa in maschera di Amka onlus al Lanificio, il dresscode di qualsiasi genere purché ci si travesta, in pieno spirito carnevalesco!

Lanificio 159, via di Pietralata 159/A

dalle ore 22.30

Dj set: Vinavyl #leparticelleelementari

#INDIE-ROCK #FUNK #POP- DANCE #VINTAGE

DJ LEO & TAUMAZO

Ingresso: 10€ + drink

AMKA Onlus è un’ organizzazione no profit che, dal 2001, porta avanti progetti di sviluppo integrato nella Rep. Dem. Congo e in Guatemala, nei settori di salute, educazione, microcredito e accesso all’acqua potabile, visita il sito www.amka.org

Per maggiori info: info@lanificio.com, 06.41780081

Venerdì 24 febbraio 2017

  • Guerra di coriandoli all’Ex Dogana! Una pioggia di coriandoli vi sommergerà la notte del 24 febbraio.

L’ ingresso è gratuito fino alle 23.30 se ci si iscrive con il proprio nome sulla bacheca Facebook dell’evento.

Ex Dogana, Viale dello Scalo San Lorenzo 10

dalle ore 23.00

Dj set: Terence Fixmer e Luciano Lamanna + hip hop non stop in Cocktail Bar.

Ingresso: 10€

Per maggiori info: info@exdogana.com o www.exdogana.com

  • Radiosonar Carnival Party at Locanda Atlantide. Dalla mezzanotte in poi e per tutta la notte, i des della web radio più “antica” della capitale vi faranno ballare sulle note di ogni genere musicale, dal reggae al pop, dal punk al rock.

Locanda Atlantide, via dei Lucani 22

dalle ore 00.00 alle 04.30

Per maggiori info: locanda@locandatlantide.it o www.locandatlantide.com

Sabato 25 febbraio 2017

  • Le Bal Surréaliste de Madame Rothschild. Il Cohouse Pigneto organizza una festa a tema, omaggio a Madame de Rothschild, famosa per i suoi favolosi balli in maschera. L’intento è quello far vivere a tutti i partecipanti la sfarzosa atmosfera barocca del 1972. Inoltre per l’occasione sarà possibile prenotare una cena esclusiva, i posti disponibili sono solo 120, al #CohouseTemporaryKitchen, ospite lo Chef Gianni Lettica del ristorante Cortile Pepe di Cefalù.

Cohouse, via Casilina Vecchia 96

dalle ore 21.00

Dress Code obbligatorio, prendi ispirazione qui https://cohousebalsurrealiste.tumblr.com/

Dj set: PillowTalk, Lowheads, Ayamoon & Pise

Ingresso: 20€ tessera inclusa / 10€ se hai già la tessera (consigliato scrivere i propri nominativi sulla bacheca Facebook)

Cena: Menù Degustazione 55€ prenotazioni: 3462735632

  • IED Carnival Party. Occasione per festeggiare non è solo il carnevale ma anche la conclusione della sessione d’esami! Il party è organizzato da IED Roma, La Consulta IED, La Congrega Observatory, Forever Young Rome, BIG e Ex Magazzini.

Ex Magazzini, via dei Magazzini Generali 27

dalle ore 23.00

Ingresso: free fino alle 02.00 con IED Student Card, 5€ fino all’ 01.00, 10€ dopo l’ 01.00

  • Carnival Party, Città dell’altra Economia. I Rust Events, artisti che uniscono ai ritmi della musica tech house la magia dell’atmosfera circense e surrealista animeranno la festa in maschera di cui voi sarete i protagonisti! In due sale verrà proposta una diversa selezione musicale, alla consolle si alterneranno dj emergenti e professionisti.

Città dell’Altra Economia, Largo Dino Frisullo

dalle ore 21.00

Ingresso: 5€ erasmus student card, 10€ in prevedita/bracciale, 15€ alla porta

Per maggiori info: inforustevents@gmail.com oppure chiama 389-2680068/ 392-9948414

Martedì 28 febbraio 2017

  • Escopazzo Carnival party. Escopazzo come tutti gli anni non perde occasione per celebrare in maniera divertente una delle serate più colorate dell’anno, maschere di ogni genere e un solo obiettivo comune, divertirsi e ballare! Shot gratuiti per coloro che verranno mascherati, free drink all night long per la maschera più bella!

Escopazzo, via d’Aracoeli 41

dalle ore 22.00

Ingresso: 10€ con drink (solo in prevendita)

Per maggiori info: Info e Prenotazioni +39.06.6784371 / +39.389.6835618

FOOD LOVERS

Venerdì 24- martedì 28 febbraio 2017

  • Food Truck Fest Carnival. Dal 24 al 26 febbraio arriva all’Auditorio Parco della Musica il festival del cibo Food Truck Fest Carnival che all’insegna del buon cibo, della tradizione e del divertimento è pronto a farvi scoprire le migliori cucine “trasportabili” e ad intrattenervi con giochi, teatro, balli e musica per l’intero week-end.

Auditorium Parco della Musica, Viale Pietro de Coubertin 30

24 febbraio dalle 17.00 alle 23.00

25 febbraio dalle 11.00 alle 24.00

26 febbraio dalle 11.00 alle 23.00

Per maggiori info: foodtruckfest.it

EVENTI

Venerdì 24- martedì 28 febbraio 2017

– Intrappola.to EscapeRoom Carnival edition. L’ Escape Room è il game di fuga dal vivo ormai sulla bocca di tutti e se volete dare al vostro carnevale dal 24 al 28 febbraio, un pizzico di adrenalina è l’attività perfetta per passare del tempo con i vostri amici.

Intrappola.to è stata la prima stanza Escape Room ad aprire in Italia nel 2015 e da subito ha riscosso un grande successo, in modo particolare tra i giovani. Il formato è di successo, un misto tra gioco di ruolo, caccia al tesoro, soluzione di enigmi, codici e combinazioni, si gioca in squadra e lo scopo è quello di trovare la chiave, il più in fretta possibile (tempo max 60 min) per uscire dalla stanza in cui si è rinchiusi e conquistare la libertà…come fosse la scena di un film! Un’esperienza più che un gioco. I percorsi e le ambientazioni di gioco sono sei, ognuna con enigmi e sfide differenti.

Intrappola.to, via dei Fonte 18

dal 24 al 28 febbraio

dalle ore 10.30 all’ 01.00

Ingresso: 60€ a squadra

Per maggiori info: @inTrappola.Roma/ http://roma.escaperoom.intrappola.to/

oppure chiama 3347733737

Domenica 26 febbraio 2017

  • Il Carnevale Romano. Un’affascinante passeggiata notturna per scoprire come è nato il carnevale, come era vissuto dalla popolazione e come Roma si trasformava in vista di questa festività. Si entrerà a pieno nel clima carnevalesco grazie alla lettura di racconti e testimonianze. Portate una candela con voi per rivivere uno dei momenti più tradizionali di questa festa. Le visite guidate organizzate da Radici associazione culturale sono pensate per coinvolgere tutti, anche chi ha disabilità.

Appuntamento alle ore 17.15 in piazza del Campidoglio alla fine delle scale

Contributo evento: 10€ (prenotazione obbligatoria, num. minimo di 5 partecipanti)

Maggiori info e prenotazioni: info@radiciassociazioneculturale.it oppure chiama al 329-1755086

  • Passeggiata a Trastevere. Da quartiere “ai margini” a cuore della “Movida”: una passeggiata nel cuore di Trastevere, percorrendo i vicoli dell’antico rione, dove ancora si respirano le vere tradizioni e che resta il cuore pulsante della città. Con le sue storie e leggende, tradizioni e curiosità, architetture antiche e moderne, l’antica XIV regione augustea è oggi il rione della “movida” romana, ma che conserva intatta la “Festa de Noantri”, unica festa di antica tradizione ancora oggi esistente; il tutto condito dai versi di due grandi protagonisti della Romanità trasteverina: Gioachino Belli e Trilussa. Ad organizzare l’evento è l’associazione culturale Calipso e le relatrici saranno Isabella e Anna Maria.

Appuntamento alle ore 16.40 a Piazza Trilussa davanti la statua, animali ammessi!

Contributo visita: 10€, 8€ studenti e convenzionati, 2€ minori di 18anni

Maggiori Info e prenotazioni: associazioneculturalecalipso@yahoo.com oppure chiama al 340-1964054

La prenotazione è obbligatoria, anche per essere avvisati in caso eccezionale di annullamento o modifica di orario. Vi ricordiamo, però, che per prenotare non è sufficiente il “parteciperò” su Facebook. Le adesioni vanno date via e.mail o telefonica, con i nominativi dei partecipanti e comunicazione di eventuale adesione di minori o titolari di riduzioni + numero telefonico come riferimento, entro 12 ore dall’inizio dell’evento al fine anche di consentire il noleggio degli auricolari, come appresso specificato. Gli eventi dell’associazione culturale Calipso sono riservati ai Soci. Per associarsi, basta inviare i propri dati anagrafici (nome, cognome, luogo e data di nascita, C.F. e residenza) a mezzo e.mail, sms o telefono. La tessera associativa al costo di € 2,00 con scadenza 31.12.2017 verrà consegnata in occasione della prima partecipazione.

CultRise – Chi ha detto che a Roma non si fa nulla?

Nel panorama italiano da un decennio si ripete, in una banalità degna di Severgnini, che a Roma non si fa mai nulla. Una generazione attanagliata da disoccupazione e perdita del più grande patrimonio storico artistico del mondo, cerca svaghi in luoghi lontani e spesso privi di concretezza tecnica e senso della bellezza.

Nulla è più falso del considerare Roma una città morta. Essa, lontana da fiere del mangiare ogm e musei in 3D pulsa nuove energie lontane dai riflettori, ma con i riflessi che si irradiano nel futuro.

Così nel Rione Monti, nel lato lontano dalla Banca d’Italia, da stasera apre la serranda del network artistico e multidisciplinare CultRise a Via Madonna dei Monti 27. Il tutto con una ” Mostra d’arte ” che ha scelto di essere legittimata attraverso i contenuti e non in un titolo ( brand ) iper concettuale.

I contenuti della mostra spazieranno tra pittura tradizionale sia figurativa che astratta, street art, illustrazioni, sculture , installazioni, oggetti di design, fotografie e recycled art. Sette artisti, divisi da stili e tecniche e uniti nel network di CultRise: Luca Barrel, Jerico, Gian Maria Marcaccini, Jacopo Brogioni, Simone Martini, Flavia Grazioli e Cecilia Caporlingua ( fondatrice di CultRise).

Alle 20 Jacopo Troiani presenterà il suo nuovo album dal titolo: “Alba o Tramonto ?”. In versione acustica per travolgere elegantemente il pubblico che accompagnerà il pomeriggio monticiano.

Chi ha detto che a Roma non si fa nulla? 

Herb Ritts: il fotografo che inventò il glamour

Madonna nella Copertina di True Blue
Madonna nella Copertina di True Blue

Una mostra sul re del glamour, leggenda della fotografia degli anni Ottanta e Novanta. Da Liz Taylor a Julia Roberts, da Cindy Crawford a Naomi Campbell, sono tantissime le celebrità che grazie agli scatti in bianco e nero di Herb Ritts sono state avvolte da un alone di fascino. Ritratti di uomini e donne prima che di celebrità, l’ironia o la sensualità delle persone prima che dei personaggi.

Se le fotografie di Herb Ritts potessero parlare racconterebbero la storia della nascita delle grandi riviste patinate (Vogue, Vanity Fair), l’era delle top model, i tempi in cui il mestiere di attore e attrice divenne sinonimo di star. Ecco infatti il famoso scatto con un ancora giovane e sconosciuto Richard Gere, amico d’infanzia del fotografo, fermo ad una pompa di benzina con canotta bianca e sigaretta in bocca. Un’immagine quasi casuale, che finisce sulle pagine di Vogue nel 1978 e sarà il lasciapassare verso il successo per entrambi. Poco dopo Gere sarà il protagonista indimenticabile di American Gigolò, e Ritts prenderà il posto di Avedon e Penn nell’Olimpo dei fotografi di moda. Anche Madonna si affidò a lui per reinventare la sua immagine. È anche grazie a quella foto firmata Ritts sulla copertina dell’album True Blue, tra i suoi primi successi, che l’ex material girl rimane un’icona degli anni ’80. Tra gli oltre cento lavori esposti a Roma c’è anche una giovanissima e quasi irriconoscibile Julia Roberts fotografata infreddolita nell’acqua del mare.

Attori e modelle ritratti “In piena luce”, come recita il titolo della mostra all’AuditoriumExpo dell’Auditorium Parco della Musica di Roma fino al 30 marzo 2014. durante attimi di vita quotidiana, nelle feste a bordo piscina, ma anche le immagini della California, Ritts era infatti nato a Los Angeles e il suo reportage sull’Africa. Il fotografo americano, scomparso nel 2002 a soli cinquant’anni, è ricordato insieme a Herbert List e Helmut Newton come uno dei grandi nomi della fotografia mondiale, per essere riuscito a raccontare, attraverso il suo obiettivo, un pezzo di storia della società degli ultimi quarant’anni.

HERB RITTS, IN PIENA LUCE
ROMA AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA

DALL’11 DICEMBRE AL 30 MARZO 2013