Home / Tag Archives: Landscapes

Tag Archives: Landscapes

SeaScapes di Francesco Gola

Francesco Gola è un ingegnere italiano innamorato della fotografia. Nato in Italia nel 1981 ha iniziato a fotografare solo qualche anno fa quando è rimasto affascinato dalle lunghe esposizioni di paesaggi marini.

lo spirito del mare - Francesco Gola
lo spirito del mare – Francesco Gola

Per lui una lunga esposizione è un universo parallelo in cui rifugiarsi per fuggire dalla frenesia della vita moderna . La sua passione per il mare e per i viaggi lo lasciò visitare alcuni dei luoghi più iconici su questo pianeta guardandoli con occhi diversi.

colori dell'estate - Francesco Gola
colori dell’estate – Francesco Gola

“La fotografia è una fonte di ispirazione che mi permette di rivelare la relazione tra il mondo esterno della natura e il mondo all’interno dei sogni , pensieri , emozioni, desideri e speranze.”

malinconia
malinconia

” Il mondo è un libro e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina. “

 

Watermark di Burtynsky

“Nature transformed through industry is a predominant theme in my work. I set course to intersect with a contemporary view of the great ages of man; from stone, to minerals, oil, transportation, silicon, and so on. To make these ideas visible I search for subjects that are rich in detail and scale yet open in their meaning. Recycling yards, mine tailings, quarries and refineries are all places that are outside of our normal experience, yet we partake of their output on a daily basis.”

Edward Burtynsky è conosciuto come uno dei fotografi più celebri del Canada. Le sue notevoli raffigurazioni fotografiche di paesaggi industriali globali sono esposte nelle collezioni di oltre sessanta importanti musei del mondo, tra cui la National Gallery of Canada, il Museum of Modern Art, il Guggenheim Museum di New York, il Museo Reina Sofia di Madrid, e il County Museum di Los Angeles of Art in California.

Le sue fotografie di grandi dimensioni rappresentano i modi complessi e spesso disfunzionali in cui interagiamo con il nostro ambiente.

L’ultimo grande progetto di Burtynsky ha visto un lungo periodo di ricerca, durato sette anni, che avrebbe fatto emergere le mille sfaccettature dell’elemento che tutti noi conosciamo ed ha portato il fotografo canadese a girare il mondo: Nordamerica, Spagna, Islanda, Cina, Messico…

Edward Burtynsky crede sia necessario imparare a pensare più a lungo termine per le conseguenze di ciò che stiamo facendo, mentre lo stiamo facendo. La sua speranza è che le sue immagini possano stimolare un processo di idee riguardo qualcosa di essenziale per la nostra sopravvivenza; qualcosa che spesso diamo per scontato, fino a quando non c’è più.
Le fotografie, scattate in 10 diversi paesi e per lo più “dall’alto” (aereo o elicottero), mirano a stimolare riflessioni. Nelle sue immagini l’acqua è spesso completamente assente. Burtynsky invece si concentra sugli effetti visivi e fisici della mancanza di acqua, dando alla sua assenza un presenza ancora più potente.


La sua fotografia è una personalissima indagine del rapporto fra natura ed industria, certamente Water è il più ambizioso e significativo fra i progetti fino ad ora realizzati da Burtynsky . Grazie alla documentazione della portata e dell’impatto della produzione e consumazione delle risorse idriche nel mondo possiamo riflettere sull’importanza e la centralità dell’acqua per l’uomo e per la terra.

“L’acqua è come una vittima, un partner, un protagonista, un richiamo, una fonte, un fine, una minaccia e un piacere”.