Home / Tag Archives: luce

Tag Archives: luce

I ritratti mozzafiato di Jill Greenberg

“End Times” , progetto che ritraeva primi piani dei volti dei bambini disperati e carichi di angoscia emotiva. Tuttavia questo lavoro aveva suscitato, alcuni anni fa grandi polemiche. Sto parlando della fotografa canadese Jill Greenberg.

tumblr_m4wnmjI8aJ1rwuvc9o1_r2_1280

All’epoca (2006) era stata definita come insensibile, un mostro, e c’era addirittura chi la accusava di abuso sui minori perché, per poter ottenere questi scatti, peraltro molto belli e ben riusciti con una luce frontale il cui effetto era  poi incrementato in post-produzione, la Greenberg aveva dovuto usare un espediente: sottrarre un lecca lecca ai bambini per poter ottenere così una loro reazione.

tumblr_m4wnhlnas81rwuvc9o1_r2_1280

Con questa serie di foto voleva esprimere “l’impotenza e la rabbia che si provano di fronte all’attuale situazione politica e sociale”, in riferimento all’amministrazione Bush.

tumblr_m4wng1UZFk1rwuvc9o1_r2_1280

Il progetto però è molto originale , le sue opere sono caratterizzate da questa particolare luce d effetto che investe i soggetti, bambini, animali o personaggi famosi, su uno sfondo blu-grigio. Il risultato è un effetto molto patinato, ottenuto anche grazie all’utilizzo di colori saturi.

tumblr_m4wnjsiRyS1rwuvc9o1_r2_1280

Jill Greenberg è una fotografa molto apprezzata negli Stati Uniti, specializzata in ritrattistica, ma nota anche per i suoi scatti per celebri campagne pubblicitarie. Canadese di origine, è cresciuta nella periferia di Detroit. Dopo il diploma alla Rhode Island School of Design, con indirizzo in fotografia si è trasferita a New York per esercitare la professione. Dal 2001, invece, vive a Los Angeles dove risiedono molti suoi famosi clienti, tra cui tante star di Hollywood e personaggi del mondo della musica e dello spettacolo.

 

Scatto di saggezza

 

Gli anni aggrinziscono la pelle,la rinuncia al nostro ideale aggrinzisce l’anima.
Le preoccupazioni, le incertezze,
i timori, i dispiaceri,
sono nemici che lentamente ci fanno piegare verso la terra
e diventare polvere prima della morte.

Giovane è colui che si stupisce e si meraviglia,
che si domanda come un ragazzo insaziabile ” e dopo?”,

che sfida gli avvenimenti e trova la gioia al gioco della vita.

Douglas MacArthur

hit by light

Le immagini taglienti di Blair Bunting

bunt“La pazienza e la creatività sono due tra i tratti più importanti della fotografia.”

All’età di soli 30 anni, il fotografo americano Blair Bunting ha lavorato per Adidas, GM, ESPN, Pepsi, e altro ancora. Egli è conosciuto per i suoi servizi fotografici di celebrità e personaggi dello sport.

La carriera di Blair è iniziata con l’aiuto di suo padre che seduto sul divano insegnava l’arte della fotografia al figlio. Il suo primo sacrificio per questa carriera è arrivato quando dovette scegliere tra l’avere una macchina, o possedere una macchina fotografica.

“ Ho scelto la macchina fotografica con il ragionamento che un giorno mi avrebbe permesso di avere una macchina più bella.”

Fu a quel punto che il padre gli regalò la sua prima macchina fotografica, una Nikon F. del 1972. Ancora oggi quella stessa fotocamera si trova sulla scrivania di Blair per ricordargli le origini della sua carriera. Dieci anni dopo, ebbe il colloquio con la società della sua prima fotocamera.

“Gli obiettivi devono sempre esistere e gli sforzi per la loro realizzazione non mancheranno mai.”

In tempi molto brevi, Blair Bunting è diventato uno dei nomi più riconosciuti della fotografia commerciale per automobili, sport e campagne pubblicitarie di celebrità. I suoi scatti sono noti per la sua illuminazione e l’approccio aggressivo al dettaglio, ha creato uno stile di ultra realismo che definisce una linea tra il surreale e la realtà stessa.

ffff

Ciò che rende unico lo stile di Blair è la sua capacità di catturare scatti finali fantastici con l’esposizione, illuminazione e il controllo del contrasto prima che entrino in post produzione. Ciò che richiederebbe qualche ora ai fotografi che ottengono risultati simili con software di editing digitale, Blair lo raggiunge sul set.

fwf

In pochi anni, Bunting è diventato un maestro della luce e della posa in età incredibilmente precoce. Blair è lui stesso una macchina concentrata e attenta con una macchina fotografica in mano.