Home / Tag Archives: Paper Gardens

Tag Archives: Paper Gardens

Paper Gardens. La personale di Giorgio Coen

Paper Gardens

Mostra personale di Giorgio Coen Cagli, a cura di Giorgia Noto

Dal 15 dicembre 2017 al 13 gennaio 2018

Presso Studio Co-Co

 

Nell’ambito della tre giorni dedicata interamente alla fotografia – Passeggiate Fotografiche Romane – organizzata dal Ministero dei Beni Culturali, lo studio di progettazione grafica Co-Co è lieto di ospitare nel suo spazio la personale del fotografo emergente Giorgio Coen Cagli, Paper Gardens, a cura di Giorgia Noto.

Passeggiate Fotografiche Romane avrà luogo il 15, 16 e 17 dicembre e si snoderà all’interno della  città attraverso una serie di percorsi tematici per quartieri in un susseguirsi di attività legate alla fotografia: mostre, incontri, visite guidate, archivi aperti, laboratori, performance, proiezioni e progetti inediti.

Lo Studio Co-Co partecipa a questo ricco calendario che coinvolge il quartiere Pigneto con la personale Paper Gardens articolando la sua proposta con il seguente calendario: il 15 dicembre con l’inaugurazione della mostra, il 16 dicembre con un incontro con l’autore Giorgio Coen Cagli in occasione del tour Passeggiate Fotografiche Romane per il quartiere Pigneto e il 17 dicembre con una conversazione a più voci con Fabio Donalisio, Giulio Ciccarese, Giorgia Noto e Giorgio Coen Cagli.

La mostra proseguirà poi fino al 13 gennaio 2018 e sarà visitabile nei giorni di apertura dedicati e su previo appuntamento, consultare la pagina Facebook dello studio per tutti gli aggiornamenti. (https://www.facebook.com/cocostudioroma/?fref=ts)

 

Paper Gardens è il titolo della mostra che mette insieme una serie inedita di Giorgio Coen Cagli, un progetto fotografico in continuo ampliamento che l’autore porta avanti con costanza da circa un anno. Gli scatti appartengono a luoghi diversi – Roma e alcune delle sue rovine industriali, porzioni aride della Puglia fino all’esplosione di un verde incontrollato in luoghi remoti dell’Asia – e sono volutamente non dichiarati. In questo caso la geografia, intesa come coordinate e punti cardinali, cede il posto ad una riflessione macroscopica che può, per questa ragione, contenere diverse morfologie.

Paper Gardens affronta il rapporto a volte conflittuale e talvolta frammentario tra gli spazi naturali spontanei o solo inizialmente progettati e gli insediamenti umani. Con ironia e quasi con una “pedissequa” curiosità documenta la rivendicazione della natura a ottenere un suo spazio. Ad esserci. Ogni scatto è una voce importante del coro che rimarca un forte senso e gusto per la rovina e l’abbandono come termini dialettici/visivi al fine di restituirne la seduzione, l’immaginario e le sue potenzialità senza affiancarsi a nessun dibattito o leitmotiv ambientalista.

La mostra sarà composta da una serie di 10 scatti stampati su carta washi – una carta resistente con una trama peculiare e ben visibile – e montati su light box di cartone create per l’occasione. Ad accompagnare l’esposizione, ci sarà un’edizione limitata a cura dello Studio Co-Co contenente tre foto del progetto, (anche non esposte), assegnate ad una chiave di lettura specifica – Human, Ruins e Sunblind – e ad un testo scritto da tre autori diversi, rispettivamente nell’ordine Fabio Donalisio, Giulio Ciccarese e Giorgia Noto.

 

A proposito dell’artista (Pag. Fb)

Giorgio Coen Cagli (Roma, 1988).

Formatosi inizialmente presso il CSF Adams, Giorgio approfondisce teoria e pratica fotografiche indipendentemente e attraverso workshop, in particolare con Magnum Photos a Barcellona, 2009. Dal 2008 si dedica al reportage sociale, esponendo lavori in diverse rassegne fotografiche come Occhi Rossi-Roma (2008), Trafic-Barcellona (2009), Cascina Farsetti-Roma (2009), Cineporto-Roma (2010).

Parallelamente continua gli studi presso il dipartimento di Storia dell’Arte de La Sapienza e dal 2011 segue la scena artistica internazionale, pubblicando immagini su diverse riviste di settore tra le quali ArteDossier, Città Magazine e FAMO. Tra il 2014 e il 2016 segue gli interventi di street artists internazionali per conto di Wunderkammern, pubblicando immagini su riviste e magazine online dedicati. In occasione della mostra dall’Oggi al Domani, 24 ore nell’arte contemporanea – ospitata dal MACRO di Roma (Aprile 2016) – espone il libro “Tre giornate di lavoro” realizzato con l’artista Giuseppe Caccavale.

 

 

 

Informazioni

Inaugurazione: 15 dicembre 2017 ore 18

Tour per il quartiere: 16 dicembre 2017 dalle ore 16

Incontro con gli autori: 17 dicembre 2017 ore 17

Dal 15 dicembre 2017 al 13 gennaio 2018

Presso lo Studio Co-Co

Via Ruggero d’Altavilla, 10

Roma

info@co-co.it