Home / Tag Archives: separazioni vip

Tag Archives: separazioni vip

Brad Pitt e Angelina Jolie, i divorzi vip che non ti aspetti

“Sembravano tanto una bella coppia!”. Un po’ per cinico spirito illuministico, un po’ perché abbiamo superato i 14 anni e nelle favole che ci capita di vedere oggi sembra sempre più fica la matrigna di quella tonta della principessa, abbiamo accantonato l’idea che esista il principe azzurro. Eppure tutte abbiamo qualche amica che pare abbia trovato l’uomo perfetto. Lui e lei, lei e lui, si bastano a vicenda e si completano. Lui le apre la portiera, le versa il vino, la porta a cena a Parigi per il weekend come se fosse la cosa più naturale del mondo. Certo non sono queste le cose importanti, ma “Tutta colpa dell’amore” impallidisce di fronte a tanto romanticismo. Poi un giorno si lasciano. La settimana prima erano a fare un weekend fuori stagione in Marocco con foto di piedi al tramonto e hashtag #ioete, la settimana dopo ognuno per la sua strada. Scopri che sì magari le apriva la portiera, ma una volta chiusa litigavano in continuazione o magari ogni gita al lago era per pulirsi la coscienza dopo una scappatella. Dalla bocca di lui e di lei esce tanto di quell’astio che quando torni a casa e vedi il tuo fidanzato che crede nella parità dei sessi e non ti pagherebbe la cena nemmeno per sbaglio, lo guardi con gli occhi a cuoricino.

BRANGELINA – “Differenze inconciliabili” così Brad Pitt e Angelina Jolie hanno spiegato la fine della loro storia. Dodici anni d’amore, due di matrimonio, sei figli di cui 3 adottati, e il titolo di coppia più bella e influente di Hollywood. Brad è stato vicino alla moglie come nessuno nel momento dei problemi alimentari e di salute. Angelina gli ha comprato un’isola a forma di cuore da 15 milioni di euro. L’abito da sposa di lei disegnato da Versace e con il velo decorato dai disegni dei bambini, anche la torta nuziale l’aveva cucinata il piccolo Pax, altro segno di quello che sembrava una perfetta famiglia multietnica. Anche le tendenze transgender della figlia Shiloh, convinta di essere un maschio, erano state gestite nel più aperto dei modi.

Ora i figli sono tutti in cura dallo psicanalista. La madre ha chiesto l’affido esclusivo lasciando al padre solo il diritto di visita. Il divorzio ha aperto uno spioncino sulla vita quotidiana della coppia più invidiata d’America. La moglie dice che il marito abusava di alcol e marijuana e che a spingere alla separazione sarebbe stato il fatto che durante un volo sul loro jet privato Brad avrebbe picchiato il figlio Maddox. TMZ ha inoltre rivelato che Brad Pitt è stato iscritto nel registro degli indagati dal County Department of Children and Family Services per accuse gravissime e pesantissime: violenza, abusi fisici e verbali nei confronti della prole. A questo punto si inserisce il racconto delle tate che hanno raccontato il delirio che regnava in casa Brangelina: “Non hanno nessun controllo sui figli” dicono.

Tutti i sei bambini vanno a scuola il minimo indispensabile, senza frequentarla regolarmente. Maddox, inoltre, all’età di nove anni avrebbe bevuto del vino e guidato un auto dentro alla residenza di famiglia, mentre a sette anni aveva già ricevuto in regalo il suo primo coltello da tasca dalla Jolie. Brad è un padre alcolizzato e violento o era uno scappellotto educativo? Chissà..

brad-pitt-e-angelina-jolie-famiglia

Di sicuro tutti, o quasi, al momento della separazione abbiamo pensato a Jennifer. Dodici anni a essere considerata la “fidanzatina d’America” ossia la “sfigata d’America”, mollata in malo modo dal marito che sul set si innamora di una bomba sexy. Dopo una separazione, soprattutto non amichevole, ognuno guarda con simulata indifferenza alle vicende amorose dell’altro. Chi dei due capirà di aver fatto una cavolata perché il nuovo compagno/compagna non può competere con il vecchio? Chi dei due troverà invece la serenità e l’anima gemella? Per Brad mai un ripensamento verso la povera Jen che invece per anni ha avuto solo brevi relazioni di poco conto e poco glamour mentre l’ex marito continuava ad adottare e fare figli con Angelina. Giusto un anno dopo che la Aniston è riuscita a trovare la pace sentimentale con l’attore Justin Theroux, sposato nell’agosto 2015, arriva la notizia della separazione di Brangelina. Da Jennifer non un commento, solo un grande sorriso e un: “l’ho sempre saputo”. Leggi: “Per anni gliel’ho gufata ma ora sto bene così”.

brad-pitt-durante-il-matrimonio-con-la-aniston-638x425

MIRANDA KERR E ORLANDO BLOOM – Ugualmente discreto è stato il modo in cui la modella Miranda Kerr ha preso la nuova relazione dell’ex marito. L’australiana ex angelo di Victoria’s Secret e l’attore inglese Orlando Bloom erano sposati dal luglio del 2010 e stavano insieme dal 2007. Il matrimonio è durato 3 anni in tutto, e hanno fatto anche un figlio, Flynn, nato nel 2011. Dopo la separazione lui si è messo con la Pop star Katy Perry e ha scoperto un’intolleranza per i vestiti. Per tutta l’estate sono stati fotografati mentre giravano tranquillamente nudi. La Kerr non si è scomposta, si è limitata a postare su Instagram una foto con il nuovo compagno e il commento: “Mi sento incredibilmente fortunata”. Lui è il fondatore di Snapchat.

orlando-bloom-e-katy-perry-spy-10-2016_600x450

NAOMI WATTS E LIEV SCHREIBER – Infine tra gli insospettabili che si sono detti addio ci sono Naomi Watts e Liev Schreiber. Si sono separati dopo 11 anni d’amore e due figli. L’annuncio della fine di uno degli amori storici del cinema è arrivato a sorpresa, con un comunicato.

naomi-watts-e-liev-schreiber

“Nel corso degli ultimi mesi siamo giunti alla conclusione che per noi il modo migliore di andare avanti come famiglia è quello è separarci come coppia”. Sei mesi. Eppure meno di 30 giorni fa al Festival di Venezia erano apparsi insieme, mano nella mano sul red carpet per presentare il loro ultimo film.

“Insieme hanno portato sulla laguna The Bleeder, e insieme hanno atteso che lui ricevesse il Persol Tribute to Visionary Talent Award, con la stessa naturalezza con cui si fanno i selfie al supermercato o festeggiano la festa del papà in spiaggia con i due figli. Il secondo posto tra le coppie più belle va a una coppia certa/innamorata/affiatata: Naomi Watts e Liev Schreiber”.

Questo era quello che avevo scritto solo qualche tempo fa, mi ero sbagliata. Tratta in inganno da tutto quell’aprirle la portiera e sorridere sotto i riflettori ho dimenticato che in ogni coppia quello che conta è quello che succede quando la porta si chiude.

Conscious Uncoupling: separazioni VIP e nuove mode per la coppia che scoppia

people-gwyneth-paltrow-chris-martin“Rimarremo sempre amici”, “Non sei tu il problema, sono io”, “Sei la persona giusta ma al momento sbagliato”. Non credo ci sia un modo peggiore per essere lasciati. Meglio un sano “ti mollo perché sei una rompicoglioni”, senza troppi giri di parole, senza famose porte mezze aperte. Il diritto di odiare almeno per un po’ il partner che ti ha scaricato dovrebbe essere giuridicamente tutelato. E invece no.

Impazza la moda del “conscious uncoupling” ossia la separazione consapevole, senza rancori, in nome dei figli o di quello che di bello c’è stato. Uno stile educato e politicamente corretto di andare ciascuno per la propria strada. Insomma niente scatole di cioccolatini divorate, niente occhi gonfi, nessuno che si cancella da facebook per poi creare un contatto finto con cui indagare sui nuovi amori dell’altro. Gli ultimi sono stati Gwyneth Paltrow e Chris Martin: “Nonostante l’amore ci lasciamo” hanno dichiarato. D’altronde Bruce Paltrow, il padre di Gwyneth, sosteneva di essere riuscito a stare 33 anni con la moglie Blythe Danner solo perché “non ci è mai capitato di volere il divorzio nello stesso momento”. Per quanto paradossale, la separazione consapevole sembra essere diventata il modo di dirsi addio più popolare tra le celebrity. O forse un modo astuto per evitare attacchi di paparazzi che non aspettano altro che coglierli depressi e un po’ acciaccati. Pensiamo alle foto di una magrissima Demi Moore dopo che il fidanzato ventenne l’aveva lasciata per la sexy e giovane Mila Kunis.

Vincent Cassel e Monica BellucciLa prima a cogliere il messaggio è stata la Bellucci. L’anno scorso quando Monica e Vincent Cassel avevano annunciato la loro separazione, non era stato molto chiaro come due che si definivano “ancora profondamente legati” potessero mettere una croce sopra 14 anni di vita coniugale. È vero che, con il tempo le cose si capiscono meglio e, ha spiegato poi lei: “eravamo diventati due vite parallele che non si incrociano più. Ci siamo evoluti in modo diverso, il nostro rapporto non aveva più ragion d’essere”.

Miranda-Kerr-and-Orlando-Bloom5Più o meno le stesse parole usate dall’attrice Laetitia Casta per spiegare ilsuo poco rumoroso addio all’attore Stefano Accorsi. “Perché restare insieme, quando si è cambiati. Forse per raccontarsi bugie?”. Altrettanto discreti Orlando Bloom e Miranda Kerr lo scorso autunno. Per me personalmente più che una separazione un colpo al cuore: “Ci amiamo, ci rispettiamo e ci sosteniamo a vicenda come genitori di nostro figlio e come famiglia, ma questa è la fine del nostro matrimonio”. Insomma ognuno ha la sua storia e per nessuno c’è un modulo standard per la separazione ma pare che almeno ad Hollywood le separazioni clamorose Kardashian style non siano più di moda.

Tra le eccezioni illustri il povero Robert Pattinson. Ripetutamente cornificato in mondo visione dalla fidanzata Kristen Stewart, le ha provate proprio tutte. Lui la lascia, lei torna, lui prova a tenere un po’ il punto ma poi cede e se la riprende. Andare avanti dopo un tradimento però non è facile. La coppia scoppia di nuovo, e circola la voce di una sua presunta relazione con Katy Perry, per la serie, uno pari palla al centro. Si scopre però che Katy è solo una delle più care amiche di Rob e la relazione con l’amica del cuore dopo la rottura con la fidanzata è proprio un clichè. Dopo un breve riavvicinamento con la sua Bella, Edward si ritira a vita privata a meditare e rimuginare guardando vecchie foto. Ora pare che Pattinson abbia un flirt con Dylan Penn , la figlia 22enne di Sean Penn e Robin Wright, che pare abbia sempre avuto un debole per lui. Insomma, Robert uno di noi.

E vissero per sempre felici e contenti..ma chi ha detto "insieme"?

Tom Cruise e Katy Holmes, Brad Pitt e Jennifer Aniston, Ashton Kutcher e Demi Moore, amori da copertina andati a finire male, almeno per uno dei due..Come si fa a non avere un sorriso di compassione per la povera Jen che tenta disperatamente di convolare a nozze (con chiunque senza distinzioni) prima dei brangelina? La stellina di Friends dopo la separazione ha collezionato tanti fallimenti amorosi quanti figli ha adottato Brad nel frattempo. Chi non ha pensato che Asthon Kutcher avrebbe dovuto passare almeno qualche mese di autoflagellazione e penitenza dopo aver tradito Demi Moore con la prima che passava? Ma mentre lei si divideva tra digiuni, kleenex e rancore per le ore buttate in palestra per mantenere un apparenza da ventenne, lui si faceva fotografare mano nella mano con la sua nuova fiamma che vent’anni ce li ha davvero, la sexi Mila Kunis.

Alla faccia del “è stata una decisione comune” quando un coppia scoppia è sempre colpa di qualcuno, e soprattutto c’è sempre qualcuno che la spunta nella tacita battaglia a chi si riprende per primo. Il premio per il secondo classificato è il cofanetto dell’intera stagione di Revenge e una copia di Vendette di Philippe Djian. Le vendette migliori (per il proprio ego) sono quelle in cui la vittima non si accorge di niente. Come quel giorno in cui, per puro caso, vi siete imbattute nel profilo Facebook della nuova fiamma di lui o di lei (che ovviamente è un ripiego-una seconda scelta-una tanto per), e avete dato un’occhiata così, tanto per vedere (l’avanzamento della sua carriera, della sua cellulite, della sua dipendenza da psicofarmaci). E, tra un post e un tag, vi è parsa un po’ provata e arrotondata. Lei non sa che voi sapete: ma che godimento! Altro banco di prova è il primo incontro dopo essere stati mollati. Ti comporti come se fosse un amico tra tanti. E di solito l’altro al pensiero che tu abbia già superato la separazione rimane abbastanza deluso o quanto meno disorientato, e anche questo dà un grande piacere. Vedi alla voce Rihanna: nel suo video Man Down c’è un attore tanto somigliante a Chris Brown nel ruolo del ragazzo steso a terra in una pozza di sangue, dopo un colpo di pistola sparato dalla popstar. Un messaggio forse poco velato, e mai confessato, per l’ex?

Al di la delle sconfitte e delle vittorie (perché nel 99% dei casi a Brad non gliene frega niente di quello che fa Jennifer) elaborare delle tattiche amorose vincenti nell’era 2.0 è sempre più difficile. A meno che non ci si armi di pazienza e si modifichino tutti i parametri di tutti i dispositivi elettronici su cui potremmo malauguratamente metter mano, è diventato pressoché impossibile non rendere noto a tutti dove siamo (e spesso anche con chi), dando la possibilità ai destinatari delle nostre bugie bianche di smascherarci senza pietà. E senza nemmeno vantare gli invidiabili talenti della Signora in Giallo.

«Scusa, non ho visto il cellulare». «Bugia. Eri online su WhatsApp alle 17.32 e io ti ho scritto alle 16.28».
«Ciao, no, non ci sono: sono in campagna dai nonni». Sent from Rome. E mannaggia ai geolocalizzatori.
«Non ho guardato il computer per tutto il giorno: peccato, sarei passata volentieri a farti gli auguri». Già le mail di gruppo erano fastidiose (chissà com’è che cinquantaquattro sconosciuti usano il rispondi a tutti per confermare o negare la loro presenza a uno stupido evento), ma da quando il giovane Mark Zuckerberg, ha deciso di aggiungere un’opzione grazie a cui si può sapere in tempo reale chi ha letto cosa, la questione si è fatta seria. Seen by.. at 17.02.

«Scusa se ti rispondo così in ritardo, ma non ho aperto facebook». «Ma se hai fatto like alla foto coi cagnolini travestiti da coniglio due ore fa!». Già che il trattenersi dall’aggiornare lo status e postar foto o link non era abbastanza, ci mancava solo la barra laterale a scorrimento automatico, che ti mostra non solo quello che fanno gli amici sui loro profili, ma anche quello che fanno gli amici sui profili di gente che tu non conosci.
Siamo al Grande Fratello. E senza nemmeno Barbara D’Urso.