Home / Tag Archives: SO.R.TE.

Tag Archives: SO.R.TE.

Roma, allarme verde: a Parco della Vittoria volontari in azione per combattere il degrado

Siamo abituati a vedere Roma come una metropoli caotica e inquinata eppure, oltre ad essere il primo comune agricolo italiano, è tra le province più verdi d’Europa, potendo vantare quasi 8mila ettari tra parchi e aree protette. Simili primati richiedono grandi responsabilità, e purtroppo gli spazi di cui disponiamo vengono spesso abbandonati a loro stessi e lasciati nella totale incuria, complice anche la mancanza di risorse umane e economiche delle istituzioni centrali e locali.

È per questo motivo che i volontari delle realtà associative So.R.Te, Giacomo Vidiri, Comitato Balduina e Noi della Leopardi domenica 19 novembre 2017 alle 10 – armati di scope, rastrelli, sacchi e buone intenzioni –  si incontrano a Parco della Vittoria (I municipio) per liberarlo dalla sporcizie, e provare a restituire alla collettività e ai cittadini un ambiente pulito e vivibile.

Scopo della giornata, oltre alla semplice pulizia, è di offrire uno spunto di riflessione al mondo dell’associazionismo e prima ancora ai cittadini: per poter godere civilmente e appieno di uno spazio pubblico – si legge nel comunicato ufficiale della giornata – e per fare anche una piccola differenza “basta poco”, fosse anche contribuendo a mantenere decorosa un’area, sia come singole persone che in qualità di comunità associative, e prima ancora non sporcandola.

La scelta e l’approccio di So.R.Te e delle altre realtà, allora, è di fare rete e cooperare insieme, di partecipare per il perseguimento di uno stesso scopo e risultato.

Si tratta di concetti banali ma tuttavia dimenticati: “Tutti insieme possiamo fare molto”.

 

Un goal per la solidarietà V: nel ricordo di Edoardo, Vittorio e Margherita.

“Un goal per la solidarietà V: nel ricordo di Edoardo, Vittorio e Margherita” è l’evento che domenica 22 ottobre presso il circolo Futbolclub di Roma coinvolgerà le squadre maschili e femminili dell’Aps So.R.Te (Solidarietà romana sul territorio), e dell’associazione “Edoardo con noi onlus” che scenderanno nuovamente in campo per sensibilizzare i giovani sulle problematiche sociali della Capitale, raccogliere fondi per la ricerca sul diabete giovanile di tipo 1 e sostenere progetti già attivi sul territorio romano.

Un evento patrocinato  dal CONI, dal II Municipio di Roma Capitale e dal Circolo Canottieri Roma, oltre al sostegno dall’ASI (Associazioni Sportivi Sociali Italiane), realizzato da So.R.Te, un’associazione di promozione sociale che dal 2013 a oggi ha coinvolto oltre 450 ragazzi in attività di volontariato presso case famiglia, istituti per ragazze madri e disabili, di sostegno economico a famiglie romane in difficoltà, di fornitura di beni di prima necessità ai senzatetto della città; ancora, nella riqualificazione di parchi e aree verdi degradate del nostro territorio, nella raccolta sangue e molto altro, e dall’Associazione Edoardo Con Noi – Onlus, creata e gestita da ragazzi, che tra le altre cose ha finanziato borse di studio sulla ricerca del diabete di tipo 1 e il supporto psicologico alle famiglie con figli affetti da questa patologi nonché attuato tutta una serie di iniziative di sensibilizzazione su tale malattia, quale lo spot “La merenda conta”, diffuso sulle tre reti nazionali RAI in occasione della giornata mondiale dedicata alla sensibilizzazione sul diabete.

Come sottolinea Francesco de Crescenzo, Presidente di SO.R.TE. riuscire “in cinque anni a coinvolgere oltre 450 ragazzi nelle nostre attività significa che i giovani romani hanno molto da dare e che quindi stiamo percorrendo la strada più giusta”; ancor maggiormente grazie alla sinergia con Associazione Edoardo Con Noi il cui “legame con So.R.Te. diventa sempre più solido” a detta di Lorenzo Guido, coordinatore dell’Associazione.

Il quinto evento, dopo i successivi delle edizioni precedenti, è dedicato alla memoria di Vittorio Trombetti, Edoardo Carta e Margherita Nardone.

 

 

Buena SO.R.TE.: aperitivo solidale e presentazione del libro “Uniti nella SO.R.TE.”

Aperitivo solidale e presentazione del libro “Uniti nella SO.R.TE.”

Giovedì 20 luglio dalle ore 19 al Timo Coktail Bar a Roma -Lungotevere degli Anguillara (Si consiglia di scendere dalle scale di Ponte Garibaldi (Trastevere)

Un mio amico tempo addietro scrisse ” Sulle rovine di Roma si costruisce, non si gioisce”. Una frase che nella sua esistenza e in quella dei ragazzi di SO.R.TE è divenuta realtà. Certamente, l’Urbe vive molteplici problemi, ma la convinzione è che sia vittima anche di un gioco mediatico e politico, il quale amplifica ogni sua problematicità. Ora, se la generazione dei nostri padri è stata figlia del sogno utopistico, la nostra generazione è figlia del ” fare ” senza proclami. Per questo motivo, di fronte alla scialba risposta di una latente classe dirigente, si è deciso con Polinice di portare alal ribalta il libro ” Sorte ” che racconta la storia, in modo anche romanzato, dell’Onlus che è esempio.

E’ nelle viscere di Roma che si ripercuote la citazione di Marco Aurelio ” Essere Esempio “. La cui statua, che in realtà è un’allegoria in onore dell’Imperatore Carlo V costruttore d’Europa, ma all’epoca osteggiato da un Papa fiorentino. I ragazzi di SO.R.TE si posso ritenere un “esempio”. Il romanzo che ne racconta la formazione e crescita pone il lettore davanti a un  racconto, con pippole di autobiografia, che si pone quasi come un film neorealista sulle vicende e le storie di Roma. Un racconto puro, scritto da Tommaso Buda che annovera insegnamenti e spaccati di una quotidianità che tra qualche decennio verrà ripresa, poiichè i suoi frutti saranno m,olteplici. Non frutti materiali, quanto più morali e di persone.

Quello di Tommaso Buda è un puro omaggio a Roma e la quarta di copertina del libro ne spiega il motivo

” Roma è la città più grande d’Italia, la più popolata. Forse, anche tra le più problematiche. Povertà, abbandono, incuria e degrado sono solo alcune delle verità nascoste dal mito illusorio della “Città eterna”.

Radunati attorno a un tavolo, dodici tra ragazze e ragazzi hanno brindato a un progetto ambizioso: combattere il disagio sociale. L’incosciente e propulsivo spirito di gioventù li ha chiamati alle soglie di una casa-famiglia della periferia capitolina, con buste contenenti beni di prima necessità. Così, spontaneamente, è nata SO.R.TE (Solidarietà Romana sul TErritorio): un’associazione di promozione sociale composta di soli giovani. Oggi centocinquanta. Così è cominciato il suo viaggio pieno di curve nella strada del terzo settore, che l’avrebbe portata, nei suoi primi tre anni e mezzo, a vivere esperienze incantevoli ed episodi tragicamente significativi; a raggiungere piccoli traguardi e consapevolezze più amare. Che un traguardo definitivo, innanzitutto, non esiste.

Considerazioni, esperienze e aneddoti sono racchiusi nelle poche pagine di una storia che si sviluppa dietro gli angoli della capitale, sotto i suoi ponti e lontano dalle piazze in cui si consuma, freneticamente, la consueta vita di città. ”

Una città, una passione e molte azioni, non buone, ma giuste. Un raqcconto che proveremo a condividere con voi Giovedì 20 Luglio, alle ore 19 presso ” Il Timo ” di Lungotevere degli Anguillara. Presenterà Gravia Pavoncello e avremo il sostegno dei ragazzi de ” Il Ventriloco “, una nuova rivista di Trastevere che non vuol far perdere la parte migliore del racconto di Roma. Buona Sorte a tutti.