Home / Tag Archives: studenti

Tag Archives: studenti

Scuole aperte a Roma

Scuole aperte e condivise a Roma – Giornata di studio/incontro – Scuola Di Donato via Bixio 83, MM Manzoni – Sabato 6 APRILE 2019 ore 9.30-16

Una giornata per rilanciare le SCUOLE APERTE E CONDIVISE e riprendere il dialogo tra i cittadini (genitori, studenti, associazioni) ed il mondo delle Istituzioni (Scuole, Comune e Municipi) per mettere in rete prassi e progettualità delle tante esperienze romane, agli esordi o già consolidate, per scrivere insieme, nel “fare”, un progetto di scuole aperte a Roma.

Un progetto che si basa sulla rete cittadina che abbiamo costruito in questi anni e che vuole raccogliere le esperienze e gli strumenti (normativa, protocolli, convenzioni, tavoli, consulte,ecc.) in modo da renderli disponibili.

Per facilitare la partecipazione di tutti sarà aperta la Ludoteca ed il Cortile dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 16 ed organizzato un pranzo di lavoro.
I bambini che vorranno potranno partecipare ad un Laboratorio sulla Scuola Aperta.

Di seguito il programma della giornata:
ore 9.30 Accoglienza
ore 10 Saluti e Presentazione Giornata – Rete romana Scuole Aperte Partecipate
Roma rinasce dalle Scuole Aperte e Condivise”  Gregorio Arena presidente Labsus
“Il progetto Scuole Aperte del Comune di Milano”  Giovanni Del Bene ex dirigente scolastico e responsabile Ufficio Scuole Aperte

Ore 11.30   Laboratori: 
LABORATORIO 1 “Normativa e Strumenti Amministrativi per l’apertura delle scuole”
con la partecipazione di Giovanni Del Bene resp. Ufficio Scuole Aperte Assessorato all’Istruzione Comune di Milano che risponderà alle domande di dirigenti scolastici e amministratori comunali/municipali e presenterà le soluzioni adottate a Milano

LABORATORIO 2 “Aprire le Scuole Superiori con la partecipazione attiva degli studenti”
con la partecipazione dell’Unione degli studenti e di alcune esperienze di scuole romane.

LABORATORIO 3 “Verso un Manifesto delle Scuole Aperte partecipate”
con la partecipazione delle associazioni e comitati di genitori della rete romana che siconfronteranno sulla visione della scuola aperta dai genitori.

LABORATORIO 4 “Verso un Vademecum delle Scuole Aperte partecipate”
con la partecipazione delle associazioni e comitati di genitori della rete romana che presenteranno una Mappatura dello stato delle esperienze romane, la Normativa di riferimento, gli Strumenti per aprire le scuole e risponderanno alle domande frequenti riguardo le difficoltà pratiche.

LABORATORIO 5 “La scuola aperta vista dai bambini”
In Ludoteca a partire dalle 10 i bambini che vorranno potranno dire la loro sul tema della giornata.

Ore 13 Pranzo di lavoro
Ore 14 Laboratori, seconda parte
Ore 15.30 Plenaria Conclusiva
Ore 16.15 Conclusione dei Lavori

Notizie organizzative: per poter organizzare meglio i lavori vi chiediamo di comunicare la presenza rispondendo a questa mail o a chi vi ha contattato dalla rete.

DI SEGUITO DOCUMENTO DI BASE DELLA GIORNATA.

per la Rete romana delle Scuole Aperte partecipate
Gianluca Cantisani, Associazione Genitori Scuola Di Donato 

Documento di Base della giornata – Lettera aperta alla città di Roma
ROMA RINASCE DALLE SCUOLE APERTE E CONDIVISE

A che punto è il percorso sulle Scuole Aperte a Roma ?
Nel territorio romano la crescita delle esperienze di cittadinanza nelle scuole è costante. Sono oltre 25 le associazioni di genitori (in crescita costante dal 2014 quando erano solo 6) ed altrettanti i comitati di genitori spesso in cammino verso la costituzione di un impegno associativo. L’impegno associativo testimonia la volontà di essere protagonisti della vita civile, di volersi prendere responsabilmente carico di costruire un pezzo di strada per il futuro.Costituire una associazione di genitori ha poi il significato di costruire uno strumento che sai già che dovrai passare ad altri genitori; un esempio bellissimo di pratica democratica che guarda al futuro.

Queste 60 realtà sono attive con alterne fortune. Laddove le scuole sono ancora chiuse grande è la fatica e la fiammella accesa rischia ogni giorno che passa di spegnersi, laddove invece si apre la scuola i frutti sono evidenti per tutti e la vita della comunità scolastica e del quartiere migliora, la speranza cresce.

Dallo scorso anno si è costituita una rete informale; nonostante le difficoltà di una città grande e dei molteplici impegni dei genitori, la rete nell’ultimo anno si è incontrata in  6 scuole aperte della città (Perone a Boccea Mun XIII, Laparelli e Pisacane a Tor Pignattara Mun V, Principe di Piemonte a San Paolo Mun VIII, Belforte del Chienti a San Basilio Mun IV, Manin/Di Donato all’Esquilino Mun I)  e sta costruendo un Manifesto delle Scuole Aperte, una Mappatura delle esperienze ed un Vademecum che raccolga le buone pratiche di trasformazione delle scuole in beni comuni a disposizione del territorio.

Obiettivo comune è sostenere la crescita di tutte le associazioni ed i comitati in cammino. Particolare attenzione dobbiamo porre a chi si trova in difficoltà perché non trova uno spazio per esprimere le proprie istanze.

Questo movimento ha incontrato l’attenzione di alcuni (pochi) municipi, il primo, il secondo, il terzo e l’ottavo che hanno intrapreso o stanno intraprendendo un percorso con le scuole del territorio mentre il Comune di Roma nonostante i numerosi solleciti è fermo e non riesce a considerare questi cittadini una risorsa per la città. Il quadro generale in Italia è simile.  A fronte di centinaia di esperienze di Scuole Aperte dai genitori  ed il sostegno di alcune istituzioni locali lungimiranti (solo a Milano ci sono 60 associazioni di genitori sostenute dal Comune con un Ufficio a loro dedicato), e nonostante le Scuole Aperte siano entrate nella riforma della buona scuola, il Miur sembra non in ascolto di questo tema che sicuramente esula dal servizio pubblico ma guarda alla scuola come ad un bene comune a cui tutto il paese dovrebbe dedicarsi e non solo gli addetti alla scuola.

Questa riserva indiana nella quale si è rinchiusa l’istruzione in Italia è uno dei motivi principali per i quali il paese ha cominciato a “far da solo”. In alcuni casi, soprattutto al nord, le scuole più attive cercano soluzioni in autonomia attingendo alle imprese, con evidenti rischi di delegare al privato la propria funzione educativa e di indirizzo. In molti altri casi diffuse in tutto il paese sono nate molteplici esperienze di “Scuole Aperte Partecipate” che appaiono, allo stato attuale, la proposta più vicina a promuovere la scuola come bene comune del paese.

La proposta per il 6 aprile 

Questo quadro anomalo di straordinarie esperienze per la città da un lato e di poco riconoscimento da parte delle istituzioni ci spinge a rilanciare a Roma una Giornata con l’obiettivo di promuovere le esperienze generative di collaborazione tra istituzioni e  cittadini come proposta di rinascita della nostra città.

Le Scuole Aperte dai genitori si fondano, infatti,  sull’enorme capitale sociale della città che è in grado di apportare un contributo concreto e sostenibile alla soluzione dei problemi ed al miglioramento della qualità della vita delle scuole e dei territori.

Le Scuole Aperte, generate dal volontariato dei cittadini e non da fondi pubblici, sono una soluzione concreta al degrado in cui sono state lasciate le scuole e la città dalle istituzioni.

Ma anche, e allo stesso tempo, una risposta dei cittadini alla vergogna di mafia capitale e della corruzione diffusa che impedisce una città civile per tutti.

Le Scuole Aperte dai cittadini/genitori sono, quindi, una strada nuova, generativa, per il futuro della città.
La giornata vuole esserne testimonianza e rilancio.

Roma Tre Film Festival

Il Roma Tre Film Festival è il festival cinematografico che annualmente organizza Roma tre per promuovere e aiutare ad i più brillanti studenti e permettere l’incontro tra questi e le personalità già affermate nel settore richiamando alcune delle più rilevanti le personalità creative nazionali ed internazionali.

Naturale evoluzione del  Dams Film Festival, nato nel 2005 da un’idea del docente e regista Vito Zagarrio, ha visto il coinvolgimento via via crescente di un sempre maggior numero di studenti e docenti provenienti da vari Atenei italiani e non solo.
NGRESSO LIBERO
Giunto alla sua XII edizione, si terrà a Roma dal 9 al 14 maggio presso il Teatro Palladium, organizzato dal “Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo” dell’Università Roma Tre e diretto da Vito Zagarrio.

INGRESSO LIBERO

PROGRAMMA :

09/05/2017

15.00
Anteprima romana del documentario In guerra senza uccidere di Ornella Grassi. Partecipano la regista e Nietta La Scala (Rai Storia).

16.45
Evento in omaggio a Marco Ferreri (a cura di Stefania Parigi, in occasione del ventennale della morte del regista).
L’uomo che venne dal futuro di Mario Canale (2007, 90’). Partecipa il regista.

18.15
Tavola rotonda su Marco Ferreri:
Partecipano Mario Canale, Alessandro Canadè, Roberto De Gaetano, Piero Spila, Flavio De Bernardinis, Bruno Roberti, Adriano Aprà, Stefania Parigi.

20.45
Consegna del “Premio Giulio Cesare Castello”, alla presenza di Raimondo Guarino, Stefania Parigi e Christian Uva.

A seguire: presentazione del CRISCI (Centro di Ricerca Interdipartimentale sul Cinema Italiano). Partecipano Stefania Parigi e Christian Uva.

A seguire: Storia di Piera di Marco Ferreri (1983), in pellicola. In collaborazione con Cineteca Nazionale/CSC). Alla presenza di Piera degli Esposti.

10/05/2017

15.00
Evento speciale in collaborazione con l’istituto culturale francese:
L’œil du cyclone di Sékou Traoré – Burkina Faso (film vincitore del festival francofono 2017)
Partecipano:
Nolwenn Delisle (Institut Français), Romano Milani (SNGCI),
Ginella Vocca (Medfilmfest), Christian Carmosino (CPA Roma Tre), Leonardo De Franceschi (Roma Tre).

18.00
La ragazza del mondo di Marco Danieli (Premio David di Donatello Opera Prima), alla presenza del regista e dello sceneggiatore Antonio Manca.

20.45
Serata Musica & Film
Presenta la serata Luca Aversano, coordinatore Corso di Laurea DAMS.

Omaggio a Claudio Caligari: le musiche di Non essere cattivo, con Paolo Vivaldi e il suo ensemble. Partecipa l’attrice Roberta Mattei.

a seguire:
V.i.t.r.i.o.l e il cinema animato di Simone Massi, concerto di Giacomo Ancillotto, Marco Cerri Ciommei e Carmine Iuvone

11/05/2017

11.00
“Le nuove tecnologie 4K HDR” :
Evento speciale organizzato dalla Rai-Direzione Qualità e pianificazione.
A cura di Christian Uva e Vito Zagarrio.
Alla presenza di Luigi Rocchi (Direttore Rai Qualità e Pianificazione).

A seguire: proiezione del docufilm “Roma, Napoli, Venezia in un crescendo rossiniano”
Ospite d’onore: Lina Wertmüller. Partecipa Antonio Tozzi

15.00
Corti fuori concorso
AMR. Storia di un riscatto di Maria Laura Moraci, 27’
Che cos’è il cinema di Aliashgar Behboodi, 30’

16.00
Cinema del Reale:
Selezione scene da Fuoricampo (2017) del collettivo Melkanaa, film prodotto dal Centro Produzione Audiovisivi di Roma Tre, nell’ambito del Master “Cinema del Reale” 2017. Partecipano gli allievi del Master e il coordinatore Christian Carmosino.

17.00
Master Class “La nuova legge cinema” (a cura di Silvana Leonardi): incontro con Nicola Borrelli (Mibact), Gianni Celata (Roma Tre), Massimo Galimberti (Kino).

A seguire:
Workshop: Le prospettive del cinema indipendente alla luce della nuova legge cinema (a cura di Giacomo Martini). Partecipano: Gianluca Arcopinto , Roberto Roversi (presidente UCCA), Domenico Di Noia (presidente FICE), Marina Marzotto (presidente AGPCI), Mario Perchiassi (CNA), Elda Ferri (produttrice e distributrice) e Enzo Porcelli (produttore e distributore).

21.00
Assalto al cielo di Francesco Munzi (2016, 72’)
A seguire: incontro con Francesco Munzi

12/05/2017

15.00
Concorso “Carta bianca Dams”

17.00
Corti dei corsi di “Filmmaking a.a. 2016-2017” (a cura di Antonio Di Trapani e Francesco Crispino):
Nero di Alessio D’Ippolito, 3’
Strade sbagliate (regia collettiva), 3’
La regina dei colori (regia collettiva) 3’
Notre Dame des vents (di Bruno Unbekannt) 9’
I giorni perduti (titolo provvisorio, regia collettiva) 5’
Partecipano Gabriella Gallozzi (BookCiak) e Stefano Martina (Festival Arcipelago)

18.00
La fotografia nei film di Quentin Tarantino a partire da Sergio Leone:
Master class di Patrizia Genovesi a cura della Libera Università del Cinema.

a seguire:
Corti prodotti dalla Libera Università del Cinema
Uno scatto d’autore di Consuelo Pascali, 5’25” (vincitore del premio Canon per la sezione documentari 2016)
Pillole di cinema film collettivo, 10’

20.45
Incontro con Edoardo De Angelis e il produttore Pierpaolo Verga:
Serata in collaborazione col “Kino”. Modera Massimo Galimberti.

A seguire: proiezione di Indivisibili di Edoardo De Angelis

13/05/2017

15.00
Concorso “Carta bianca Dams”

17.00
Cinema è donna:
Dentro di Andrès Arce Maldonado, 93’
Partecipano la produttrice Sibilla Barbieri e Paola Columba.

20.45
Incontro con Roberto Faenza: riflessioni sul cinema italiano e sul cinema politico.
Dibattito sul ’77 nel quarantennale della morte di Giorgiana Masi, 12 maggio ’77 (a cura di Christian Uva). Partecipa Nicola Rafele Ravera.

A seguire:
Forza Italia (1977, 88’) di Roberto Faenza.

14/05/2017

15.00
Concorso “Carta bianca Dams”

17.00
“Un perfetto conosciuto” :
Master class di Paolo Genovese.

19.00
“Immagine, musica e teatro: veicoli d’integrazione” :
Tavola rotonda sul film Vangelo
(a cura di Andrea Rabbito – Università Kore di Enna).
Partecipano: Pippo Delbono, Petra Magoni, Massimo Bray (Direttore generale della Treccani) Andrea Carlino (Università di Ginevra), Anna Di Stasio (Sostituto Procuratore Tribunale per i minorenni di Roma) Andrea F. Ravenda (Università di Messina).

20.45
Serata finale:
Incontro con Pippo Delbono.
In collaborazione con l’Università “Kore” di Enna. Partecipa Andrea Rabbito.

Premio Palladium a Pippo Delbono e Petra Magoni
Performance di Pippo Delbono e Petra Magoni

A seguire:
Vangelo di Pippo Delbono (2016, 85’).

A seguire:
Dibattito e proiezione del trailer del film Fuoricampo, del collettivo Melkanaa. Partecipano alcuni dei protagonisti e Fred Kuwornu (Regista)

A seguire:
Premiazione carta bianca Dams e premio pubblico.
Proiezione dei corti vincitori.