Home / Moda / Tutti i look di Michelle Hunziker a Sanremo 2018

Tutti i look di Michelle Hunziker a Sanremo 2018

Se fossimo cattivi commenteremmo i look maschili di Sanremo 2018. Se fossimo cattivi parleremmo delle camicie di paillettes di Claudio Baglioni e di tutte quelle innamorate di Fabrizio Moro che dopo lo zoom della telecamera sulla sua giacca in broccato di raso turchese hanno spento la tv e sono tornate a Spotify. Ci chiederemmo se Roby Facchinetti sia entrato per sbaglio nel camerino degli Abba o se per scaramanzia usi sempre la stessa giacca dagli Anni ‘70. Ci verrebbe da dire a tutti che esibirsi in un teatro non significa per forza vestirsi da cabarettisti e ci sentiremmo un po’ in colpa verso Manuel Agnelli per tutte le volte che abbiamo insultato le sue giacche che sembrano quelle del Piccolo Lord rispetto a quelle di Sergio Assisi nel PrimaFestival.

La verità è che l’eleganza per un uomo coincide quasi sempre con lo stile classico e le concessioni che si possono fare sono poche e da maneggiare con cura. Tutto un altro discorso per le donne, o meglio, la donna del Festival di Sanremo 2018: Michelle Hunziker. Sono lontani gli anni delle vallette mute e bellissime che facevano parlare di se solo per l‘italiano stentato e i vestiti che indossavano. Michelle, 41 anni e fisico da ventenne, ha parlato, cantato, ballato e ha cambiato una media di cinque abiti per serata alternando scivoloni clamorosi a look da lasciare tutti senza parole.

L’abito “petaloso” di Moschino indossato da Michelle Hunziker alla quarta serata del Festival

Ogni sera uno stilista diverso. Esordio con Armani Privè. Nella prima discesa dalla scalinata all’Ariston la conduttrice ha sfoggiato un vestito total black con perline sulle maniche e una scollatura vertiginosa da essere probabilmente attaccata con la colla alla pelle per non far uscire nulla. Quando la serata ha preso il via Michelle cambia, indossando prima un completo bicolore (argento-nero) poi un abito con bustino nero in crinolina, ricamato con cristalli multicolor, e gonna a balze (sempre in crinolina) e tulle nero lamé. Infine un abito grigio brillante che lascia in trasparenza le gambe. Ogni vestito é sempre stato adornato da un fiore, per denunciare la violenza contro le donne.

Prima serata Sanremo 2018 in Armani Privè

Seconda serata, altro stilista: Alberta Ferretti. Il primo vestito in raso fucsia lascia il posto all’unica mise corta, con gonna svolazzante da ballo. Prima che la puntata finisca, Michelle cambia altri due abiti, indossando prima un maestoso abito nero, poi un più sgargiante rosso, con una scollatura – ancora un volta – vertiginosa.

Michelle Hunziker per la seconda serata in Alberta Ferretti

“Ma perché la Hunziker non indossa i vestiti del marito Tomaso Trussardi?” Si chiedevano in molti. Eccoli accontentati alla terza serata. Ma forse sarebbe stato meglio di no. Se é vero che una delle cose più divertenti del Festival sono i commenti su Twitter, il popolo del web si é scatenato contro le mise della maison di famiglia. Il commento più gentile é stato: “Ma perché Michelle é vestita da vecchia!?”. La showgirl ha fatto il suo ingresso sul palcoscenico dell’Ariston  totalmente fasciata in un abito blu lungo in mikado con lucente strascico (tanto lungo che Pierfrancesco Favino ci inciampa). Le trasparenze poi danno il colpo di grazia: “Il décolleté del tuo abito Trussardi è ad Arma di Taggia mentre tu sei a Sanremo…. e in mezzo tutta la pista ciclabile” ha commentato Enzo Miccio su Twitter. Neanche il prezioso pendente blu con diamanti di Tiffany riesce a rimediare. Capelli ondulati Anni ‘50 e un mascherone di trucco accompagnavano ogni look. Ma è stato il secondo abito a scatenare l’ironia dei fan, a cui proprio non è piaciuto. Passi la gonna bianca a sirena con strascico, ma la giacca bianca e nera con spalle strutturate no. Nel complesso Michelle sembra un’anziana signora in crociera o la “madre della sposa” o addirittura “un’abat-jour” come ha scritto qualcuno su Twitter. Terzo abito rosa Barbie, morbido e scivolato ma forse troppo al punto che il solito Miccio scrive: “Spero che si lamenti con suo marito perché le tette gliele hanno lasciate a Gioia Tauro.

Look Trussardi per la terza serata di Sanremo 2018

Quarta sera, tocca a Moschino. La Hunziker sdogana i pantaloni, prima con una giacca da frac con coda lunghissima, poi abbinandoli a una fusciacca con enorme fiocco fucsia in vita. Ma sono gli ultimi due abiti a fare spettacolo. Per rendere omaggio ai fiori di Sanremo prima Michelle è sbucata da dietro le quinte vestita come un mazzo di fiori, creato da Moschino (Claudio Baglioni, allora, ha tentato di annaffiarla) poi con un principesco vestito “Petaloso” fucsia e viola.

L’abito floreale di Moschino per la quarta serata di Sanremo 2018

È stato ancora Re Giorgio a brillare nella serata conclusiva della 68esima edizione del Festival di Sanremo, una scelta che ha premiato in termini di apprezzamento, sia in platea che sui social network. Tre gli abiti Armani Privè vestiti da Michelle: uno nero con un corpetto, preziosi ricami e una gonna ampia a strati; un secondo più aderente e brillante, color carne; un ultimo simile al primo, ma più minimal. Armani ha dimostrato, ancora una volta, di essere lo stilista preferito dal web, tanto che i tweet di complimenti per la scelta stilistica non si contavano: “Il Festival lo ha vinto Armani Privé”. Chapeau.

Il look di Michelle Hunziker alla finale di Sanremo

About Maria Teresa Squillaci

Caporedattore Moda&Costume. Giornalista. Ho lavorato a La Stampa, Rai News24 e Sky Tg24. Nata a Roma, ho vissuto a Madrid dove lavoravo come ufficio stampa e social media manager. Scrivo di tutto quello che mi capita, dalla politica, alle sfilate, ai bigliettini di auguri, ma la cosa più difficile che ho fatto è stata scrivere questa auto-biografia. Twitter: @MTSquillaci

Check Also

sanremo2018

Sanremo 2018: tutte le canzoni in gara e cosa aspettarsi

Tutti i testi delle canzoni di Sanremo 2018. La conduzione di Claudio Baglioni e i motivi per cui vale la pena vedere il Festival della Canzone Italiana