Home / Breaking News / Stephen Hawking l’uomo delle stelle

Stephen Hawking l’uomo delle stelle

Stephen Hawking, l’uomo delle stelle, è tornato in cielo

Stephen Hawking, illustre astrofisico britannico, tra i più autorevoli scienziati è morto all’età di 76 anni nella sua casa di Cambridge. Da 55 anni combatteva contro una grave malattia, infatti era solo 21enne quando gli era stata diagnosticata la SLA e i medici avevano previsto per lui una speranza di vita non superiore ai due anni.

“Siamo profondamente rattristati per la morte oggi del nostro padre adorato. É stato un grandissimo scienziato e un uomo straordinario. I suoi lavori vivranno ancora per molti anni dopo la sua scomparsa. Il suo coraggio e la sua perseveranza, insieme al suo essere brillante e al suo umorismo, hanno ispirato persone in tutto il mondo.”

Queste le parole del comunicato diffuso dalla stampa con le quali i tre figli del grande scienziato, Lucy, Robert e Tim hanno voluto annunciare la scomparsa del padre. Un uomo a cui ispirarsi perché lui, a quella malattia che aveva progressivamente inibito tutte le sue funzioni vitali,  costringendolo in tutti questi anni, alla sedia a rotelle e a comunicare tramite un sintetizzatore vocale, non si era mai arreso continuando a studiare e a contribuire al progredire della scienza.

Nato a Oxford l’8 gennaio 1942 Stephen Hawking è stato un fisico, astrofisico, cosmologo e matematico. Il suo quoziente intellettivo era, secondo i test, di 160/165 come Albert Einstein e Isaac Newton. Di fama mondiale, i suoi studi più rilevanti sono stati quelli dedicati alla cosmologia quantistica, i buchi neri e l’origine dell’universo. Negli anni il suo contributo alla scienza è stato sempre più consistente, ha formulato teorie rivoluzionarie come quella cosmologica sull’inizio senza confini dell’universo chiamata la radiazione di Hawking, e la termodinamica dei buchi neri. Ha collaborato con altri elaborando numerose teorie fisiche e astronomiche: il multiverso, la formazione ed evoluzione galattica e l’inflazione cosmica.

Da buon britannico il senso dell’umorismo lo ha sempre contraddistinto, portandolo ad ironizzare senza mai perdere la passione per la vita. Dal 1979 al 2009 titolare della cattedra lucasiana di matematica all’Università di Cambridge, direttore del Dipartimento di Matematica Applicata e Fisica Teorica di Cambridge fino a oggi. Membro di numerosi Club e Associazioni Scientifiche come la Royal Society,la Royal Society of Arts e Pontificia Accademia delle Scienze; ha ricevuto moltissimi riconoscimenti come quello assegnatogli nel 2009 dall’allora presidente americano Barack Obama,la Medaglia presidenziale della libertà, la più alta onorificenza degli Stati Uniti d’America.

 

About Cecilia Gaudenzi

Nata nel 1991 a Roma dove vivo e che amo, odio, amo. Sono laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali e il mio colore preferito è il viola. Appassionata di arte da sempre, lei l'origine di tutto: musica, cinema, letteratura e serie tv. Non ci sarebbe arte senza l'uomo, ecco perché confido nel suo potenziale. Secondo un proverbio "La curiosità uccide il gatto" io spero proprio di no, amo i felini e sono più curiosa di loro. Mi piace conoscere, capire, raccontare.

Check Also

startup weekend Roma 2018

Startup Weekend Roma si svolgerà il 26-27-28 Ottobre presso TAG – Poste Italiane

Startup Weekend è un movimento globale di imprenditori attivi e responsabili che vogliono imparare le ...